Fu Sera E Fu Mattina - Follett Ken | Libro Mondadori 09/2020 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

follett ken - fu sera e fu mattina

FU SERA E FU MATTINA


5 stelle su 5 2 recensioni presenti


Disponibilità: IMMEDIATA

Se ordini entro 8 ore e 3 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express



PREZZO
27,00 €
NICEPRICE
25,65 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

MONDADORI

Pubblicazione: 09/2020





Note Editore

Il 15 settembre arriva in contemporanea mondiale il nuovo romanzo di Ken Follett, Fu sera e fu mattina. Il libro è il prequel de I pilastri della terra, che fu pubblicato per la prima volta nel 1989. Atteso da milioni di lettori, questo nuovo romanzo conduce il lettore in un viaggio epico pieno di sorprese, avventura, coraggio, amore, odio e ambizione che termina dove I pilastri della terra hanno inizio.
Ken Follett, tra i pià grandi autori di romanzi storici, ci riporta tra le atmosfere magiche dei suoi libri più amati con questo romanzo che è ambientato negli anni più bui del Medioevo tra personaggi indimenticabili e clamorosi colpi di scena.
L'autore da oltre 170 milioni di copie vendute, questa volta ci porta nell'Inghilterra medievale in un'epoca di lotte e ingiustizie attraverso storie di amore, cultura e umanità. Una lettura imperdibile per tutti i lettori della saga.




Prefazione

"17 giugno 997. Non è ancora l'alba quando a Combe, sulla costa sudoccidentale dell'Inghilterra, il giovane costruttore di barche Edgar si prepara con trepidazione a fuggire di nascosto con la donna che ama. Ma i suoi piani vengono spazzati via in un attimo da una feroce incursione dei vichinghi, che mettono a ferro e fuoco la cittadina, distruggendo ogni cosa e uccidendo chiunque capiti loro a tiro. Edgar sarà costretto a partire con la sua famiglia per ricominciare tutto da capo nel piccolo e desolato villaggio di Dreng's Ferry."




Trama

Il prequel de "I pilastri della terra". 17 giugno 997. Non è ancora l'alba quando a Combe, sulla costa sudoccidentale dell'Inghilterra, il giovane costruttore di barche Edgar si prepara con trepidazione a fuggire di nascosto con la donna che ama. Ma i suoi piani vengono spazzati via in un attimo da una feroce incursione dei vichinghi, che mettono a ferro e fuoco la sua cittadina, distruggendo ogni cosa e uccidendo chiunque capiti loro a tiro. Edgar sarà costretto a partire con la sua famiglia per ricominciare tutto da capo nel piccolo e desolato villaggio di Dreng's Ferry. Dall'altra parte della Manica, in terra normanna, la giovane contessa Ragna, indipendente e fiera, si innamora perdutamente del nobile inglese Wilwulf e decide impulsivamente di sposarlo e seguirlo nella sua terra, contro il parere di suo padre, il conte Hubert di Cherbourg. Si accorgerà presto che lo stile di vita al quale era abituata in Normandia è ben diverso da quello degli inglesi, la cui società arretrata vive sotto continue minacce di violenza e dove Ragna si ritroverà al centro di una brutale lotta per il potere. In questo contesto, il sogno di Aldred, un monaco colto e idealista, di trasformare la sua umile abbazia in un centro di erudizione e insegnamento entra in aperto conflitto con le mire di Wynstan, un vescovo abile e spietato pronto a tutto pur di aumentare le sue ricchezze e il suo potere. Le vite di questi quattro personaggi si intersecano, in un succedersi di continui colpi di scena, negli anni più bui e turbolenti del Medioevo che termina dove "I pilastri della terra" hanno inizio.




Autore

Ken Follett Nato a Cardiff nel 1949, vive tra Londra e Stevenage con la moglie Barbara. Laureatosi in filosofia all'University College di Londra, ha lavorato come giornalista. Ha pubblicato 32 romanzi, iniziando la sua straordinaria carriera di scrittore nel 1978 con La cruna dell'Ago. Uguale successo mondiale hanno poi ottenuto i successivi romanzi, tra i quali: Triplo, Il codice Rebecca, L'uomo di Pietroburgo, Sulle ali delle aquile, Un letto di leoni, Notte sull'acqua, Una fortuna pericolosa, Un luogo chiamato libertà, Il terzo gemello, Il martello dell'Eden, Codice a zero, Le gazze ladre, Il volo del calabrone, Nel bianco e la trilogia "The Century" (La caduta dei giganti, L'inverno del mondo, I giorni dell'eternità), che sono stati a lungo al primo posto nelle principali classifiche. Dopo l'immenso successo de I pilastri della terra che ha dato inizio alla saga di Kingsbridge, sono seguiti Mondo senza fine e La colonna di fuoco cui si aggiunge questo nuovo romanzo. In Italia, tutti i suoi romanzi sono pubblicati da Mondadori.




Recensione Libraio

“Edgar guardò oltre il fiume. Sulla sponda nord c'era una costruzione che sembrava una taverna: più lunga di un'abitazione, con un tavolo e delle panche fuori, e un grande spiazzo verde in cui brucavano una mucca e due capre. Lì vicino era legata un’imbarcazione rudimentale”.

Quando il costruttore di barche Edgar arriva a Dreng’s Ferry, con la madre e i due fratelli, è stremato dalla fame e dalla disperazione: l’attacco dei vichinghi ha distrutto la sua città e il suo mondo intero. Edgar ha perso tutto, la casa, gli attrezzi del mestiere, l’amore della sua vita, il padre amato. Non ha di che vivere, ma ha coraggio, un tetto da aggiustare in un luogo sperduto e desolato, e un futuro da ricostruire, con il suo talento e la sua buona volontà.
Al di là della Manica, la nobildonna Ragna, bellissima figlia del conte Hubert di Cherbourg, perde la testa per l’inglese Wilwulf, rozzo ma affascinante aldermanno della contea di Shiring, gli si concede e parte per l’Inghilterra: la realtà che incontrerà è ostile e piena di difficoltà. La terra inglese è inospitale, umida e pericolosa, i boschi infestati di briganti violenti, le case di legno e fango non hanno le comodità del suo palazzo, la sua nuova famiglia la tratta come una potenziale nemica.
I fratellastri di Wilwulf si spartiscono il potere della contea, tramando, rubando, intrallazzandosi con gioco d’azzardo e donne, e Ragna è vista come una minaccia, normanna e futura erede. In più è furba e accorta, e questo la rende ancora più odiosa ai loro occhi.
Accanto a questi personaggi, c’è un monaco colto, generoso, e grandemente umano: il sogno di Aldred è quello di dedicare la sua vita ai libri, diffondendo l’erudizione e facendo della sua piccola canonica un centro culturale.
Ken Follett si ispira alle parole della genesi per il titolo del suo Fu sera e fu mattina, che attraversa dieci anni, dal buio 997 al 1007, per un affresco di intrighi e manipolazioni, passioni e odi, che vanno alle origini della saga di Kingsbridge. Prima de I pilastri della terra, ci sono costruttori che si inventano progetti di ponti, e sognano cattedrali, falsari e prostitute, vescovi assetati di potere di ricchezze: è l’inizio di tutto.

“Si voltò per un ultimo sguardo. Il suo ponte dominava il paesaggio. Aveva cambiato drasticamente il piccolo villaggio. La maggior parte delle persone non vi si riferiva più con il suo vecchio nome di Dreng's Ferry. Adesso lo chiamavano King's Bridge”.

Accanto alle battaglie sanguinose con i gallesi e i vichinghi, ci sono quelle più losche e temibili per la conquista del potere secolare, che non guardano in faccia nessuno: è molto politico questo nuovo romanzo di Ken Follett, e segue le trame delle alleanze e delle strategie che dal Medioevo più oscuro arrivano a noi, con le stesse ambiguità. Ogni poltrona o scranno porta con sé istinti di predominio, e fame cieca di potere.
Fu sera e fu mattina mette in primo piano le donne, dal ruolo forte e combattivo: non c’è solo Ragna, che è donna giusta e astuta, con uno spirito innato di leader. Ci sono schiave che lottano per la loro libertà, mogli oppresse che si ribellano, donne che riconoscono il valore della giustizia, e sanno manipolare i propri uomini nella direzione giusta, madri senza scrupoli che mettono in primo piano il futuro dei loro figli, a qualunque costo.
C’è l’amore, sempre, travolgente e assoluto, che fa attraversare mari, combattere gli ingiusti, resistere alla violenza.
Ken Follett non conosce sinossi né sintesi: il suo panorama storico va per eccesso, e gioca di ridondanza, di personaggi, di paesaggi, di storie che si incrociano e si separano, di lotte e di sesso, di sangue e di poesia. Conosce il silenzio di un convento e il frastuono della piazza, la luce del tramonto sul fiume e le scintille delle corazze in battaglia. Ha i colori delle stoffe pregiate, i riflessi degli argenti delle fibbie e dei bracciali, la delicatezza delle miniature di un manoscritto, la ruvidezza della lana, e il profumo della birra calda appena versata.
Ken Follett fa genere a sé, si legge d’un fiato, e non delude mai.

"Le cose come quella… le metti insieme e fanno una vita"

Recensione di Francesca Cingoli






Altre Informazioni

ISBN:

9788804722120

Condizione: Nuovo
Collana: OMNIBUS STRANIERI
Formato: Rilegato
Pagine Arabe: 912
Traduttore: Raffo A.





I vostri commenti al Libro

2 recensioni presenti.

12/11/2020 Di maria.rotolo
5 stelle su 5

Ho iniziato a leggerlo da pochi giorni. Coinvolgente.



22/11/2020 Di moggio.elisabetta
5 stelle su 5

Ho iniziato a leggerlo da poco ma non penso che mi deluderà perché ho letto tutti i numerosi precedenti romanzi dell'autore, che ammiro molto. Consiglierei certamente tutti i libri di Ken Follett.







Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X