Basta Un Caffe' Per Essere Felici - Kawaguchi Toshikazu | Libro Garzanti 01/2021 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

kawaguchi toshikazu - basta un caffe' per essere felici

BASTA UN CAFFE' PER ESSERE FELICI




Disponibilità: IMMEDIATA

Se ordini entro 7 ore e 21 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express



PREZZO
16,00 €
NICEPRICE
15,20 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con 18App Bonus Cultura e Carta del Docente


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Garzanti

Pubblicazione: 01/2021





Trama

Accomodati a un tavolino. Gusta il tuo caffè. Lasciati sorprendere dalla vita.   L'aroma dolce del caffè aleggia nell'aria fin dalle prime ore del mattino. Quando lo si avverte, è impossibile non varcare la soglia della caffetteria da cui proviene. Un luogo, in un piccolo paese del Giappone, dove si può essere protagonisti di un'esperienza indimenticabile. Basta entrare, lasciarsi servire e appoggiare le labbra alla tazzina per vivere di nuovo l'esatto istante in cui ci si è trovati a prendere una decisione sbagliata. Per farlo, è importante che ogni avventore stia attento a bere il caffè finché è caldo: una volta che ci si mette comodi, non si può più tornare indietro. È così per Gotaro, che non è mai riuscito ad aprirsi con la ragazza che ha cresciuto come una figlia. Yukio, che per inseguire i suoi sogni non è stato vicino alla madre quando ne aveva più bisogno. Katsuki, che per paura di far soffrire la fidanzata le ha taciuto una dolorosa verità. O Kiyoshi, che non ha detto addio alla moglie come avrebbe voluto. Tutti loro hanno qualcosa in sospeso, ma si rendono presto conto che per ritrovare la felicità non serve cancellare il passato, bensì imparare a perdonare e a perdonarsi. Questo è l'unico modo per guardare al futuro senza rimpianti e dare spazio a un nuovo inizio.




Recensione Libraio

“Molti clienti sentivano la leggenda intorno al locale ed entravano spinti dalla curiosità”

Con Basta un caffè per essere felici si torna nel caffè giapponese consacrato al successo dal precedente libro Finché il caffè è caldo del medesimo autore Toshikazu Kawaguchi, entrambi editi da Garzanti.

Atmosfera, unità di luogo e di azione di Basta un caffè per essere felici sono gli stessi che abbiamo trovato nel primo romanzo: un bar di un piccolo paese giapponese, un luogo con delle regole molto rigide che però danno accesso a una possibilità incredibile: tornare indietro nel tempo per rivivere una particolare situazione vissuta in quel locale.

Le regole ferree sono ricordate anche in Basta un caffè per essere felici:
  1. Le uniche persone che si possono incontrare nel passato sono quelle entrate nella caffetteria
  2. Qualunque cosa si faccia quando si è nel passato, non si può cambiare il presente
  3. C’è solo una sedia che permette di tornare nel passato
  4. Quando si torna nel passato bisogna restare su quella sedia e non ci si può muovere da lì
  5. Il tempo che si trascorre nel passato comincia quando il caffè viene versato nella tazza e dura finché il caffè è caldo
L’autore di Basta un caffè per essere felici è sceneggiatore e regista e questa sua caratteristica si riversa su entrambi i libri che sono caratterizzato da una scansione temporale molto “teatrale”.

Le storie delle persone che si avvicendano a quel particolare tavolo del bar infatti hanno la stessa dimensione spazio-temporale di un atto teatrale.

Quattro atti per l’esattezza che in Basta un caffè per essere felici vedono le storie di due amici, di una madre e un figlio, di due innamorati e di due coniugi.

Basta un caffè per essere felici, così come il titolo precedente e come molti dei romanzi giapponesi, è permeato da un senso di poetica malinconia. Il tema del ricordo, con la sua variante del rimpianto, è forte nei romanzi di Kawaguchi.

Ma tutti i protagonisti, incuriositi dalla leggenda che aleggia sul locale, decidono di accogliere il rimpianto scegliendo non il senso di colpa, bensì il senso di responsabilità: rispetto alla colpa la responsabilità prevede l’essere attivi, il cercare il bandolo di una matassa il cui filo riunisce passato, presente e futuro.

E’ vero che il passato non si può cambiare, ma possiamo guardarlo e riguardarlo finché non decidiamo di darne una narrazione differente.

Basta un caffè per essere felici è un libro che fa bene al cuore.
E lo mettiamo sullo scaffale insieme a Le ricette della signora Tokue di Sukegawa, Kitchen di Yoshimoto e la serie a fumetti La taverna di mezzanotte di Yaro Abe.

Recensione di Stefania C.






Altre Informazioni

ISBN:

9788811816812

Condizione: Nuovo
Collana: NARRATORI MODERNI
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 176
Traduttore: Marseguerra C.






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X