Mi Sa Che Fuori E' Primavera - De Gregorio Concita | Libro Feltrinelli 06/2015 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

de gregorio concita - mi sa che fuori e' primavera

MI SA CHE FUORI E' PRIMAVERA




Disponibilità: Normalmente disponibile in 5 giorni


PREZZO
13,00 €
NICEPRICE
12,35 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Feltrinelli

Pubblicazione: 06/2015





Note Editore

DA UN TRAGICO FATTO DI CRONACA UNO STRUGGENTE ROMANZO D'AMORE E DI SPERANZA.

Saint Simon, Losanna. Irina, avvocatessa italiana, e Mathias, ingegnere svizzero, vivono una vita apparentemente tranquilla: il loro matrimonio è coronato dalla nascita di due gemelle e tutto sembra andare per il meglio fino a quando Irina chiede la separazione a causa di alcuni segni della personalità "psichicamente rigida" del marito. Nonostante ciò le cose sembrano prendere il giusto verso, senza allarmismi o ansie inutili. Mathias è un padre dedito e affettuoso, Livia e Alessia sono bambine vivaci che crescono sotto lo sguardo complice della tata Dolores e quello, più ingombrante, della nonna paterna, Norma. Ma l'equilibrio a un certo punto si spezza, perché Mathias sparisce con le gemelle. Si uccide e delle bambine non resta nessuna traccia. Per Irina comincia l'incubo. Le indagini si fermano, amici e familiari tacciono. Resta solo il vuoto. Ma Irina non ha paura di continuare a esistere...
Irina scrive alla nonna, al fratello, al giudice, alla maestra delle gemelle, abbozza ritratti, scava nei gesti, torna alle sue storte radici, ricostruisce un percorso che non vuole chiudersi sul dolore. Essere felice è la condizione chiave contro l'orrore subito.




Prefazione

Per essere felici non ci vuole quasi niente. Niente, comunque, che non sia già dentro di noi.

"Vorrei che mi aiutassi, se puoi, a prendere le parole metterle in fila ricomporre tutti i pezzi come si ripara un oggetto rotto, prenderlo in mano e portarlo fuori da me. Per tenerlo accanto, portarlo in tasca, metterlo in borsa ma intero, tutto intero. Pensi che si possa farlo, scrivendo?"




Trama

Ferite d'oro. Quando un oggetto di valore si rompe, in Giappone, lo si ripara con oro liquido. È un'antica tecnica che mostra e non nasconde le fratture. Le esibisce come un pregio: cicatrici dorate, segno orgoglioso di rinascita. Anche per le persone è così. Chi ha sofferto è prezioso, la fragilità può trasformarsi in forza. La tecnica che salda i pezzi, negli esseri umani, si chiama amore. Questa è la storia di Irina, che ha combattuto una battaglia e l'ha vinta. Una donna che non dimentica il passato, al contrario: lo ricorda, lo porta al petto come un fiore. Irina ha una vita serena, ordinata. Un marito, due figlie gemelle. È italiana, vive in Svizzera, lavora come avvocato. Un giorno qualcosa si incrina. Il matrimonio finisce, senza traumi apparenti. In un fine settimana qualsiasi Mathias, il padre delle bambine, porta via Alessia e Livia. Spariscono. Qualche giorno dopo l'uomo si uccide. Delle bambine non c'è più nessuna traccia. Pagina dopo pagina, rivelazione dopo rivelazione, a un ritmo che fa di questo libro un autentico thriller psicologico e insieme un superbo ritratto di donna, coraggiosa e fragile, Irina conquista brandelli sempre più luminosi di verità e ricuce la sua vita. Da quel fondo oscuro, doloroso, arriva una luce nuova. La possibilità di amare ancora, l'amore che salda e che resta.




Autore

Concita De Gregorio si è laureata in scienze politiche all'Università di Pisa. Ha intrapreso la professione giornalistica nelle redazioni di radio e tv locali della Toscana, per poi passare a "il Tirreno" e "la Repubblica", di cui oggi è editorialista di punta. È stata la prima direttrice donna de "L'Unità". Nel 2001 ha pubblicato Non lavate questo sangue e un racconto per la rivista letteraria di Adelphi, a cui hanno fatto seguito i libri Una madre lo sa (finalista al Premio Bancarella 2007), Malamore. Esercizi di resistenza al dolore (2008), da cui è stato tratto uno spettacolo teatrale, Un paese senza tempo. Fatti e figure in vent'anni di cronache italiane (2010), Così è la vita. Imparare a dirsi addio (2011), l'inchiesta Io vi maledico (2013) e l'avventura letteraria a quattro mani con il figlio adolescente Un giorno sull'isola. In viaggio con Lorenzo (2014).







Altre Informazioni

ISBN:

9788807031588

Condizione: Nuovo
Collana: I NARRATORI
Dimensioni: 221 x 15 x 148 mm
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 122






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X