L'apolloneide - Francesco Apolloni | E-Book Epub Gruppo Albatros Il Filo 08/2020 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro
ARGOMENTO:  EBOOKS > ARTE

francesco apolloni - l'apolloneide

L'Apolloneide

francesco apolloni




Formato: EPUB
DRM: Nessuna
Dimensioni: 6865 KB

PREZZO
9,49 €




Pagabile anche con 18App Bonus Cultura e Carta del Docente


Facebook Twitter Aggiungi commento


ebook

Compatibilità

Computer
Questo eBook è compatibile con tutti i PC con sistema operativo Windows, Linux, Mac. Per poter leggere il libro digitale è necessario scaricare un programma di e-reading quale ad esempio Calibre.
Android
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi (Tablet e Smartphone) che utilizzano il sistema operativo Android. Per poter leggere il libro digitale è necessario scaricare un programma di e-reading quale ad esempio Aldiko
eBook Reader
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi eBook Reader.
iPhone/iPad
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi come iPhone, iPad, iPod Touch che utilizzano il sistema operativo IOS.
Kindle
Questo eBook non è compatibile con l’eBook Reader di Amazon Kindle. Tuttavia utilizzando il programma gratuito Calibre è possibile convertire il file da ePub a Mobi, il formato proprietario di Amazon, e leggere il libro digitale su Kindle.




Dettagli

Lingua: Italiano
Pubblicazione: 08/2020





Trama

Bisognava vederlo, Francesco Apolloni, ventenne, in Accademia, declamare veemente, con rabbia e passione questi versi di Edmund dal Re Lear di Shakespeare. Non soltanto con gran foga verbale ma anche fisica, zompando tra tavoli e ribaltando sedie, acquattandosi o saltando come un’anima che squassa un corpo e viceversa. Io l’ho visto. Fin da subito, istintivamente prima, alla prova dei fatti poi, ho intuito che quella forza esplodeva da un marasma creativo assolutamente necessario. Pur facendo la tara degli eccessi giovanili del giovane attore alla prova, Francesco esprimeva un esserci necessario e dirompente del personaggio, non lo stava interpretando, lo stava scrivendo su di sé, e di sé scriveva su Edmund, in un atto artistico che seppure ingenuo, era potente, vero, ammaliante.
Da lì, in Accademia, è nata un’amicizia e una stima che perdura nel tempo, nonostante le lontananze che la vita ci impone. 
L’urgenza espressiva che ci animava, ha portato entrambi alla scrittura e da regista ho diretto il suo primo atto unico, “Week end in città”, un breve apologo giovanile su un gruppo di ragazzi dei quali il più buono, il migliore forse, muore tragicamente: una breve ma intensissima tragedia contemporanea. Da lì, Francesco ha preso il via, scrivendo commedie e drammi, sempre impregnati di attualità, verniciati di leggerezza, ma attagliati alle più profonde risonanze, ricchi di spunti interpretativi, specchi critici delle realtà rappresentate. Passando dal teatro al cinema con esiti sempre positivi, spesso sorprendenti.

Francesco Apolloni è nato e vive a Roma. È regista, attore, scrittore, giornalista e produttore. Diplomato all’Accademia d’arte drammatica Silvio D’amico, ha proseguito la sua formazione frequentando workshop diretti da Michael Margotta e Bernard Hiller e partecipando ai corsi del The Actors Studio Los Angeles. Ha scritto e diretto numerose commedie per il teatro, scritto e pubblicato romanzi, realizzato documentari, cortometraggi e film come La verità vi prego sull’amore e Fate come noi. Come attore ha lavorato come coprotagonista in due film che hanno ottenuto al botteghino un grandissimo successo, Scusa ma ti chiamo amore e Scusa se ti voglio sposare. Ha partecipato sempre come attore a Third Person per la regia del premio Oscar Paul Haggis, a Per sfortuna che ci sei diretto da Alessio Federici accanto ad Ambra Angiolini e Enrico Brignano e a Tutta colpa di Freud diretto da Paolo Genovese. È apparso sul grande schermo come attore protagonista e sceneggiatore nei film Ovunque tu sarai di Roberto Capucci con Ricky Memphis, Francesco Montanari e Primo Reggiani e in Malati di sesso di Claudio Cicconetti con Gaia Amaral e Fabio Troiano. Ha collaborato come editorialista, giornalista con le più importanti testate giornalistiche italiane. È stato direttore artistico del Terminillo Film Festival.







i libri che interessano a chi ha i tuoi gusti





Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X