Mostri Malati - Houdart Emmanuelle | Libro Logos 10/2016 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

houdart emmanuelle - mostri malati

MOSTRI MALATI




Attenzione: la spedizione è prevista dopo il 13 GENNAIO 2020 a causa della chiusura dei distributori.


PREZZO
17,00 €
NICEPRICE
14,45 €
SCONTO
15%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Logos

Pubblicazione: 10/2016





Note Libraio

Orchi, fantasmi, streghe, yeti, scheletri, vampiri... i mostri più temibili li conosciamo tutti. Ci hanno spaventati da bambini, magari evocati da genitori spazientiti, e li abbiamo ritrovati da adulti nel cinema, nella letteratura, nell’arte, sempre intenti a spargere terrore e distruzione. Quello che forse non sappiamo è che anche loro, come noi... si ammalano!
E, in una sorta di contrappasso, le malattie che rischiano di prendersi più facilmente sono proprio quelle che li rendono inoffensivi. Così il mostro-sotto-il-letto non può sbucare nella notte a spaventare i dormienti perché la mosca tze-tze lo ha punto sprofondandolo nel sonno; l’orco non può divorare nessuno perché si è preso una terribile indigestione; il mercante d’armi è stato vinto dalla freccia di cupido; il vampiro non può succhiare il sangue da morbidi colli innocenti perché a lui è toccata la sofferenza più atroce di tutte: il mal di denti!

Sopraffatti dalla malattia, i mostri non sono più così spaventosi; al contrario appaiono buffi e teneri nelle illustrazioni a tutta pagina in cui la fantasia di Emmanuelle Houdart, autrice anche dei testi, si esprime al suo meglio. L’iconografia relativa a queste malefiche creature è qui sapientemente rovesciata creando un universo grottesco formicolante di dettagli, colori e personaggi che ci permette di ricostruire tante piccole storie a partire da ciascuna immagine.
Questi mostri ci suscitano simpatia e non possiamo lasciarli a patire le pene dell’inferno. Urge perciò formulare una diagnosi precisa e prescrivere una cura. Niente paura: i ritratti degli ammalati sono affiancati da una pagina che elenca sintomi e rimedi per ogni patologia. Ma scordatevi le classiche raccomandazioni dei medici: ormai si sa che per vincere l’angoscia ci vogliono un peluche da abbracciare e un biberon di latte caldo, che la pipì di coccinella è il disinfettante perfetto per le vescicole di varicella e che un pezzo di ghiaccio appoggiato sulla fronte farà volar via gli uccelli che becchettano il cervello di chi soffre diOrchi, fantasmi, streghe, yeti, scheletri, vampiri... i mostri più temibili li conosciamo tutti. Ci hanno spaventati da bambini, magari evocati da genitori spazientiti, e li abbiamo ritrovati da adulti nel cinema, nella letteratura, nell’arte, sempre intenti a spargere terrore e distruzione. Quello che forse non sappiamo è che anche loro, come noi... si ammalano!
E, in una sorta di contrappasso, le malattie che rischiano di prendersi più facilmente sono proprio quelle che li rendono inoffensivi. Così il mostro-sotto-il-letto non può sbucare nella notte a spaventare i dormienti perché la mosca tze-tze lo ha punto sprofondandolo nel sonno; l’orco non può divorare nessuno perché si è preso una terribile indigestione; il mercante d’armi è stato vinto dalla freccia di cupido; il vampiro non può succhiare il sangue da morbidi colli innocenti perché a lui è toccata la sofferenza più atroce di tutte: il mal di denti!

Sopraffatti dalla malattia, i mostri non sono più così spaventosi; al contrario appaiono buffi e teneri nelle illustrazioni a tutta pagina in cui la fantasia di Emmanuelle Houdart, autrice anche dei testi, si esprime al suo meglio. L’iconografia relativa a queste malefiche creature è qui sapientemente rovesciata creando un universo grottesco formicolante di dettagli, colori e personaggi che ci permette di ricostruire tante piccole storie a partire da ciascuna immagine.
Questi mostri ci suscitano simpatia e non possiamo lasciarli a patire le pene dell’inferno. Urge perciò formulare una diagnosi precisa e prescrivere una cura. Niente paura: i ritratti degli ammalati sono affiancati da una pagina che elenca sintomi e rimedi per ogni patologia. Ma scordatevi le classiche raccomandazioni dei medici: ormai si sa che per vincere l’angoscia ci vogliono un peluche da abbracciare e un biberon di latte caldo, che la pipì di coccinella è il disinfettante perfetto per le vescicole di varicella e che un pezzo di ghiaccio appoggiato sulla fronte farà volar via gli uccelli che becchettano il cervello di chi soffre diOrchi, fantasmi, streghe, yeti, scheletri, vampiri... i mostri più temibili li conosciamo tutti. Ci hanno spaventati da bambini, magari evocati da genitori spazientiti, e li abbiamo ritrovati da adulti nel cinema, nella letteratura, nell’arte, sempre intenti a spargere terrore e distruzione. Quello che forse non sappiamo è che anche loro, come noi... si ammalano!
E, in una sorta di contrappasso, le malattie che rischiano di prendersi più facilmente sono proprio quelle che li rendono inoffensivi. Così il mostro-sotto-il-letto non può sbucare nella notte a spaventare i dormienti perché la mosca tze-tze lo ha punto sprofondandolo nel sonno; l’orco non può divorare nessuno perché si è preso una terribile indigestione; il mercante d’armi è stato vinto dalla freccia di cupido; il vampiro non può succhiare il sangue da morbidi colli innocenti perché a lui è toccata la sofferenza più atroce di tutte: il mal di denti!

Sopraffatti dalla malattia, i mostri non sono più così spaventosi; al contrario appaiono buffi e teneri nelle illustrazioni a tutta pagina in cui la fantasia di Emmanuelle Houdart, autrice anche dei testi, si esprime al suo meglio. L’iconografia relativa a queste malefiche creature è qui sapientemente rovesciata creando un universo grottesco formicolante di dettagli, colori e personaggi che ci permette di ricostruire tante piccole storie a partire da ciascuna immagine.
Questi mostri ci suscitano simpatia e non possiamo lasciarli a patire le pene dell’inferno. Urge perciò formulare una diagnosi precisa e prescrivere una cura. Niente paura: i ritratti degli ammalati sono affiancati da una pagina che elenca sintomi e rimedi per ogni patologia. Ma scordatevi le classiche raccomandazioni dei medici: ormai si sa che per vincere l’angoscia ci vogliono un peluche da abbracciare e un biberon di latte caldo, che la pipì di coccinella è il disinfettante perfetto per le vescicole di varicella e che un pezzo di ghiaccio appoggiato sulla fronte farà volar via gli uccelli che becchettano il cervello di chi soffre di







Altre Informazioni

ISBN:

9788857608563

Condizione: Nuovo
Collana: ILLUSTRATI
Formato: Libro rilegato
Pagine Arabe: 40






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X