La Mafia Che Ho Conosciuto - Galasso Alfredo | Libro Chiarelettere 07/2020 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

galasso alfredo - la mafia che ho conosciuto

LA MAFIA CHE HO CONOSCIUTO UN RACCONTO PER LE VECCHIE E LE NUOVE GENERAZIONI




Disponibilità: Prenotabile
(uscita prevista il 16/07/2020)


PREZZO
18,00 €
NICEPRICE
17,10 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Chiarelettere

Pubblicazione: 07/2020





Note Editore

Alfredo Galasso ricostruisce nella forma del racconto in prima persona l'avventura di una vita. Una testimonianza esclusiva che attraversa gli ultimi quarant'anni della storia d'Italia, segnati da efferati omicidi, misteri e poteri occulti, logge massoniche, politici corrotti, criminali sanguinari, ma anche da una straordinaria schiera di uomini di Stato integerrimi e combattivi che hanno lottato fino al sacrificio più estremo.
Avvocato di parte civile in molti processi, amico personale di Falcone, Borsellino e altri protagonisti della lotta alla mafia, Galasso rievoca gli anni della nascita del pool, il maxiprocesso conclusosi a Palermo nel 1992 con la condanna del gotha di Cosa nostra, il processo Pecorelli che vide sul banco degli imputati Giulio Andreotti e infine quello di Mafia Capitale, fornendo per ognuno numerosi particolari inediti. Un testimone d'eccezione, legale tra gli altri dei collaboratori di giustizia Angelo Siino (il "ministro dei Lavori pubblici di Cosa nostra", custode di svariati segreti e protagonista di tanti processi, compreso quello tuttora in corso sulla Trattativa) e Calogero Brusca, cugino di Giovanni Brusca, il killer di Capaci. Una storia per le giovani generazioni (e non solo), per non dimenticare, ora che la parola mafia sembra quasi scomparsa dai radar dell'informazione.




Prefazione

Dall'incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al maxiprocesso.

Dal delitto Pecorelli a Mafia capitale, al processo sulla trattativa.

Il racconto di un protagonista in prima linea contro le mafie e la criminalità organizzata.

– Ma la trattativa c'è stata o no?
– L'accordo tra mafia e Stato non è una novità, risale alle origini dell'una e dell'altro.
Colloquio tra Alfredo Galasso e il pentito di mafia allora suo assistito Angelo Siino, ex "ministro dei Lavori pubblici" di Cosa nostra.




Trama

Dall'incontro con Rocco Chinnici, Falcone e Borsellino al maxiprocesso. Dal delitto Pecorelli a Mafia capitale, al processo sulla trattativa. Il racconto di un protagonista in prima linea contro le mafie e la criminalità organizzata. Ma la trattativa c'è stata o no? L'accordo tra mafia e Stato non è una novità, risale alle origini dell'una e dell'altro. Colloquio tra Alfredo Galasso e il pentito di mafia allora suo assistito Angelo Siino, ex "ministro dei Lavori pubblici" di Cosa nostra. Alfredo Galasso ricostruisce nella forma del racconto in prima persona l'avventura di una vita. Una testimonianza esclusiva che attraversa gli ultimi quarant'anni della storia d'Italia, segnati da efferati omicidi, misteri e poteri occulti, logge massoniche, politici corrotti, criminali sanguinari, ma anche da una straordinaria schiera di uomini di Stato integerrimi e combattivi che hanno lottato fino al sacrificio più estremo. Avvocato di parte civile in molti processi, amico personale di Falcone, Borsellino e altri protagonisti della lotta alla mafia, Galasso rievoca gli anni della nascita del pool, il maxiprocesso conclusosi a Palermo nel 1992 con la condanna del gotha di Cosa nostra, il processo Pecorelli che vide sul banco degli imputati Giulio Andreotti e infine quello di Mafia Capitale, fornendo per ognuno numerosi particolari inediti. Un testimone d'eccezione, legale tra gli altri dei collaboratori di giustizia Angelo Siino (il "ministro dei Lavori pubblici di Cosa nostra", custode di svariati segreti e protagonista di tanti processi, compreso quello tuttora in corso sulla Trattativa) e Calogero Brusca, cugino di Giovanni Brusca, il killer di Capaci. Una storia per le giovani generazioni (e non solo), per non dimenticare, ora che la parola mafia sembra quasi scomparsa dai radar dell'informazione.




Autore

Alfredo Galasso (Palermo 1940), avvocato e docente universitario, è stato componente del Consiglio superiore della magistratura, consigliere regionale e deputato nazionale. Difensore di parte civile in numerosi procedimenti di ma?a, a partire dal maxiprocesso di Palermo del 1986, ha scritto La mafia non esiste (Tullio Pironti Editore), La mafia politica (Baldini & Castoldi), Mafia. Vita di un uomo di mondo (con Angelo Siino, Ponte alle Grazie). Tra le pubblicazioni più recenti, l'opera in due volumi Istituzioni del diritto privato (Zanichelli).







Altre Informazioni

ISBN:

9788832963106

Condizione: Nuovo
Collana: REVERSE
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 256






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X