La Figlia Ideale - Grandes Almudena | Libro Guanda 07/2020 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

grandes almudena - la figlia ideale

LA FIGLIA IDEALE




Disponibilità: solo 3 copie disponibili, affrettati!

Se ordini entro 21 ore e 48 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express



PREZZO
20,00 €
NICEPRICE
19,00 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Guanda

Pubblicazione: 07/2020





Note Editore

Nella Spagna del dopoguerra governata dal franchismo, la voce delle donne invoca libertà.
Un romanzo che mescola storia e fiction per regalarci un affresco degli anni '50 e una riflessione sulla difficoltà dell'amore in assenza di libertà.
Una storia con al centro un'intensa figura di donna, perché le donne sono l'unica speranza per uscire dal baratro degli orrori della Storia.

Madrid, 1954. Il giovane psichiatra German Velazquez ritorna in Spagna dopo essersi rifugiato in Svizzera per sfuggire alle epurazioni del regime franchista. A Madrid lavora nel manicomio femminile di Ciempozuelos, dove incontra una paziente che era stata anni prima protagonista di un famoso caso di cronaca. La donna, Aurora, aveva infatti ucciso la figlia concepita come una sorta di esperimento di eugenetica, cresciuta per diventare coltissima e perfetta ed eliminata nel momento in cui si era ribellata ai dettami materni. A Ciampozuelos German trova una Aurora che è solo l'ombra di quella che ricordava dalle cronache: vive in uno stato di apatia, intenta solo a fabbricare con ago e filo pupazzi di dimensione umana. L'assiste una giovane ausiliaria, Maria, a cui Aurora ha insegnato a leggere. È a Maria che German deve avvicinarsi se vuole davvero capire Aurora, è con lei che deve parlare, ed è inevitabileche tra loro nasca un amore delicatissimo e difficile...
Le tre voci dei protagonisti si intrecciano in un racconto che si dipana tra passato e presente, in un gioco di specchi a tre in cui ognuno, riflettendo sulla propria storia, rimanda all'altro.




Prefazione

"Una delle più grandi scrittrici contemporanee." Mario Vargas Llosa

"Una delle maggiori e più amate scrittrici spagnole." Isabella Bossi Fedrigotti

"La figlia ideale è un romanzo costruito a partire da fatti realmente accaduti. Mi sono ispirata alla vita di Aurora Rodriguez Carballeira, che sembra nata da una fantasia allucinante e delirante... Ho scritto questa storia per onorare la memoria di tutte le donne vissute negli anni '50, che non sono state libere di prendere decisioni senza essere considerate puttane, che sono passate dalla tutela del padre a quella del marito, che non hanno potuto godere della libertà che avevano avuto le loro madri e che avrebbero avuto le loro figlie." Almudena Grandes




Trama

Nel 1954 Germán Velazquez Martín decide di tornare a casa. Aveva lasciato la Spagna un attimo prima della caduta della Repubblica grazie all'aiuto del padre, illustre psichiatra perseguitato dai franchisti. Negli anni dell'esilio in Svizzera, Germán si è laureato e in seguito ha condotto una importante sperimentazione su un nuovo farmaco. Per questo gli hanno offerto un posto nel manicomio femminile di Ciempozuelos, vicino a Madrid, dove ritrova Aurora Rodríguez Carballeira, che era stata la più enigmatica fra le pazienti di suo padre. Colta e intelligentissima, Aurora era affetta da una grave forma di paranoia che l'aveva condotta a compiere il più atroce dei gesti. Condannata per l'omicidio della figlia Hildegart, Aurora vive da anni in uno stato di apatia, interrotto solo per fabbricare inquietanti pupazzi di stoffa... Scardinare le difese di una mente così intricata sarebbe impossibile senza un alleato, ma Germán può contare su María, infermiera ausiliaria già messa a dura prova dalle esperienze della vita, malgrado la giovane età. Per lei infatti Aurora ha una considerazione particolare, insieme trascorrono lunghi pomeriggi studiando le piante e consultando il mappamondo alla ricerca di posti lontani. Sfidando le convenzioni, lo psichiatra si avvicina a María, finché tra i due nasce un sentimento puro e fragile, che per sopravvivere dovrà sottrarsi alle ombre del passato di entrambi. Gli anni Cinquanta in Spagna furono anni ingrati, in cui tutto era peccato e peccare era reato: una realtà cupa, asfissiante, su cui Almudena Grandes apre uno squarcio, raccontando la storia di un uomo e di una donna che hanno avuto il coraggio di opporsi alla dittatura - anche dei sentimenti - che strangolava il paese.




Autore

Almudena Grandes è nata a Madrid nel 1960. Presso Guanda sono usciti: Le eta di Lulù, caso letterario e best seller internazionale, Ti chiamerò Venerdì, Malena, un nome da tando, Modelli di donna, Atlante di geografia umana, Gli anni difficili, Troppo amore, Il ragazzo che apriva la fila, Cuore di ghiaccio, Inés e l'allegria, Il ragazzo che leggeva Verne, I tre matrimoni di Manolita, I baci sul pane e I pazienti del dottor Garcia.







Altre Informazioni

ISBN:

9788823525757

Condizione: Nuovo
Collana: NARRATORI DELLA FENICE
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 560
Traduttore: Bovaia R.






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X