L'immagine-Movimento . Cinema 1 - Deleuze Gilles | Libro Einaudi 05/2016 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

deleuze gilles - l'immagine-movimento . cinema 1

L'IMMAGINE-MOVIMENTO . CINEMA 1 Vol.1




Disponibilità: solo 1 copia disponibile, compra subito!

PREZZO
26,00 €
NICEPRICE
24,70 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Einaudi

Pubblicazione: 05/2016





Note Editore

Torna disponibile in libreria il libro che rifondò non solo il pensiero sul cinema, ma la ridefinizione del cinema medesimo.
Una nuova storia del cinema o l'introduzione a una filosofia della settima arte? Nella prima metà degli anni Ottanta, dopo aver sezionato e messo a soqquadro la psicanalisi, la letteratura, la pittura e anche il teatro, l'autore di Anti-Edipo e di Rizoma prese in esame ottant'anni di produzione cinematografica, da Griffith a Scorsese, da Ozu a Bresson, da Murnau a Lang, da Ford a Godard. Grazie al suo inedito e affascinante sistema di lettura, le immagini si trasformano in concetti visivi, i film in collezioni di segni, i registi in pensatori, spiazzando la teoretica tradizionale. Un libro che si è imposto come fondamentale nella definizione di una nuova estetica cinematografica.




Trama

A più di trent'anni dalla sua uscita, e insieme al secondo volume "L'immaginetempo", "L'immagine-movimento" costituisce uno dei libri più importanti in assoluto della saggistica cinematografica. Al tempo stesso saggio di filosofia, estetica e storia del cinema, il libro di Gilles Deleuze, ispirato alle teorie di C. S. Peirce come al pensiero di H. Bergson, si propone di stabilire una tassonomia dell'immenso universo delle immagini in movimento di cui è costituito un secolo di produzione cinematografica. Le immagini vengono dissezionate nelle loro componenti costitutive e classificate secondo alcune tipologie fondamentali, dall'intreccio delle quali derivano età e dominanze estetiche della storia del cinema. Da tale prospettiva, il filosofo francese dissolve le tradizionali classificazioni, proponendo al lettore inedite esplorazioni di una geografia delle immagini al tempo stesso teorica e percettiva, così come illuminanti rivisitazioni critiche di tutte le massime espressioni artistiche del cinema, dall'età del muto a Griffith, dalle comiche ai grandi generi cinematografici americani, da Ejzenstejn a Vertov, da Renoir a Ford e Hawks, dai maestri giapponesi a Hitchcock e Godard, da Scorsese ad Altman. Una cartografia che si ribella dunque a ogni convenzionalità storiografica ed estetica, elevando protagonisti, linguaggio e tecniche dell'arte cinematografica ad altrettante forme di pensiero.




Autore

Gilles Deleuze (1925-1995) è uno dei protagonisti piú originali e controversi del pensiero contemporaneo. L'impatto filosofico-politico che le sue opere hanno avuto sul dibattito degli ultimi decenni è stato formidabile. Di lui Einaudi ha pubblicato Marcel Proust e i segni (1967 e 2001), L'Anti-Edipo. Capitalismo e schizofrenia (in collaborazione con Félix Guattari, 1975), La piega. Leibniz e il barocco (1990 e, in una nuova edizione, 2004), Che cos'è la filosofia (con Félix Guattari, 1996), Il bergsonismo e altri saggi (2001), L'isola deserta e altri scritti (2007) e Due regimi di folli e altri scritti (2010).







Altre Informazioni

ISBN:

9788806229634

Condizione: Nuovo
Collana: PICCOLA BIBLIOTECA EINAUDI. BIG
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 300
Pagine Romane: VII
Traduttore: Manganaro J.






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X