I Leoni Di Sicilia - Auci Stefania | Libro Nord 05/2019 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

auci stefania - i leoni di sicilia

I LEONI DI SICILIA




Disponibilità: IMMEDIATA

Se ordini entro 21 ore e 41 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express



PREZZO
18,00 €
NICEPRICE
15,30 €
SCONTO
15%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Nord

Pubblicazione: 05/2019





Descrizione

LE COPIE FIRMATE DA STEFANIA AUCI SONO DISPONIBILI FINO A ESAURIMENTO SCORTE




Note Editore

C'è stata una famiglia che ha sfidato il mondo.
Una famiglia che ha conquistato tutto.
Una famiglia che è diventata leggenda.
Questa è la sua storia.

La saga di una grande dinastia italiana che ha conosciuto gloria, ricchezza e potere e ha segnato la storia d'Italia. La vicenda di una famiglia in cui s'intrecciano amori e tradimenti, segrenti e vendette. Un racconto insieme epico e intimo, acceso dai colori e dalle passioni del Sud.




Prefazione

"Da tempo non leggevo un romanzo così: grande storia e grande letteratura. Le vicende e i sentimenti umani sorretti da una scrittura solida, matura, piena di passione e di grazia. Stefania Auci ha scritto un romanzo meraviglioso, indimenticabile." Nadia Terranova




Trama

Dal momento in cui sbarcano a Palermo da Bagnara Calabra, nel 1799, i Florio guardano avanti, irrequieti e ambiziosi, decisi ad arrivare più in alto di tutti. A essere i più ricchi, i più potenti. E ci riescono: in breve tempo, i fratelli Paolo e Ignazio rendono la loro bottega di spezie la migliore della città, poi avviano il commercio di zolfo, acquistano case e terreni dagli spiantati nobili palermitani, creano una loro compagnia di navigazione... E quando Vincenzo, figlio di Paolo, prende in mano Casa Florio, lo slancio continua, inarrestabile: nelle cantine Florio, un vino da poveri - il marsala - viene trasformato in un nettare degno della tavola di un re; a Favignana, un metodo rivoluzionario per conservare il tonno - sott'olio e in lattina - ne rilancia il consumo in tutta Europa... In tutto ciò, Palermo osserva con stupore l'espansione dei Florio, ma l'orgoglio si stempera nell'invidia e nel disprezzo: quegli uomini di successo rimangono comunque «stranieri», «facchini» il cui «sangue puzza di sudore». Non sa, Palermo, che proprio un bruciante desiderio di riscatto sociale sta alla base dell'ambizione dei Florio e segna nel bene e nel male la loro vita; che gli uomini della famiglia sono individui eccezionali ma anche fragili e - sebbene non lo possano ammettere - hanno bisogno di avere accanto donne altrettanto eccezionali: come Giuseppina, la moglie di Paolo, che sacrifica tutto - compreso l'amore - per la stabilità della famiglia, oppure Giulia, la giovane milanese che entra come un vortice nella vita di Vincenzo e ne diventa il porto sicuro, la roccia inattaccabile.




Autore

Stefania Auci Trapanese di nascita e palermitana d'adozione, ha con Palermo un rapporto d'amore intenso e possessivo, che si rispecchia nelle appassionate ricerche da lei condotte per scrivere la storia di Florio. Con determinazione e slancio, ha setacciato le biblioteche, ma anche le cronache dell'epoca, ha esplorato tutti i possedimenti dei Florio e ha raccolto con puntiglio i fili della Storia che si dipanano tra abiti, canzoni, lettere, bottiglie, gioielli, barche, statue... Il risultato è un racconto che disperde la nebbia del tempo e ridà ai Florio tutta la loro straordinaria vitalità.




Recensione Libraio

“Potrai avere tutti i soldi di questo mondo, ma faranno sempre puzza di sudore. Facchino sei e facchino rimarrai. E’ il sangue che fa la differenza.”
Sono marchiati i fratelli Florio, Paolo e Ignazio, quando dalla Calabria arrivano a Palermo per gestire un piccolo negozio di spezie. Non li accoglie bene la città, questi facchinari calabri, senza tradizione alle spalle, senza una clientela. Si ritrovano in una casa piena di umidità, e da lì iniziano, pestando qualche piede, conquistando la fiducia dei palermitani piano, ma senza fermarsi. I Florio diventeranno una leggenda, ricchi, potenti, segnando la storia di Palermo e dell’Italia attraverso gli anni con la forza del loro coraggio imprenditoriale. La consacrazione è con Vincenzo, figlio di Paolo, che porterà i Florio alla fama che ancora ne circonda il nome.
I leoni di Sicilia è la loro storia, vera e documentata, con la potenza della saga, ed è una storia di passione e di riscatto, di amori e di successi, di sofferenze e di sogni. C’è un’Italia che si trasforma, dalla fine del settecento, attraverso i moti e le rivolte del 48, fino a Garibaldi. Un’Italia che spinge per il rinnovamento, un fuoco di indipendenza, che risveglia anche Palermo.
“Sembra quasi che Palermo lasci che le cose le accadano addosso. Che sia spettatrice di se stessa. E invece no, perché Palermo è soltanto addormentata. Sotto la pelle di sabbia e pietra, c’è un corpo che pulsa, una corrente di sangue e segreti. Pensieri che vibrano da una parte all’altra.”
Sono i Florio a far vibrare il commercio, dialogando con gli stranieri, imparando lo spirito industriale inglese, non fermandosi mai, sfidando il mondo: dalle spezie al marsala, dallo zolfo al tonno sott’olio, esportazioni che si allargano sempre di più, fuori da Palermo, fuori dalla Sicilia, attraversano il mare e poi l’Oceano, fino in America.
I facchinari diventano ricchi, ben vestiti, acquistano dimore lussuose, si istruiscono: per gli aristocratici rimangono sempre bifolchi, da guardare con distacco. Ma i Florio fanno matrimoni importanti, con armatori, grandi commercianti e professionisti. La loro Palazzina dei Quattro Pizzi all’Arenella consacra la loro ascesa, e il loro prestigio, impreziosendo la città.
Quella dei Florio è un’Italia borghese che conosce il sudore e dà valore a quanto conquistato, un insegnamento da trasmettere ai figli, insieme ai patrimoni.
“Non lo sai, non te l’immagini, quanto mi è costato.”
Accanto alle vicende politiche, e a quelle imprenditoriali, la storia della famiglia Florio è raccontata anche nel privato, dove emergono i ritratti di due donne esemplari, artefici del successo quanto gli uomini. Giuseppina e Giulia Florio, la calabrese e la milanese, sono donne forti e pazienti, capaci di affermare il loro pensiero e soffrire per amore. La loro è una storia di dolori taciuti, generosi sacrifici e grande tenacia.
I leoni di Sicilia ha la forza e la grazia delle letture indimenticabili: vibrante e splendidamente raccontata, la storia dei Florio resta addosso, nutre di immagini e inebria di aromi, è fonte di emozioni e di informazioni, capaci di scatenare la curiosità, e lascia completamente appagati.

Recensione di Francesca Cingoli






Altre Informazioni

ISBN:

9788842931539

Condizione: Nuovo
Collana: NARRATIVA NORD
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 438






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X