Il Fenicottero. Vita Segreta Di Ignazio Silone - Paris Renzo | Libro Elliot 10/2014 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

paris renzo - il fenicottero. vita segreta di ignazio silone

IL FENICOTTERO. VITA SEGRETA DI IGNAZIO SILONE




Disponibilità: Non disponibile o esaurito presso l'editore


PREZZO
19,50 €



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con 18App Bonus Cultura e Carta del Docente


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Elliot

Pubblicazione: 10/2014





Note Editore

Una nuova ricostruzione dei primi trent'anni di Silone. Un libro che contiene molti testi inediti, tra cui un estratto di Le tre sorelle di Gabriella Seidenfeld, biografia militante della prima donna di Silone, e una lettera inedita del 1949 a Silone dell'amico Panfilo Giorgi con note sul loro rapporto con gli americani. L'infanzia, l'adolescenza e la giovinezza di Ignazio Silone in una sorta di spy story che riporta in vita l'Italia tumultuosa del primo Novecento. "Fenicotteri" era il nome con cui si chiamavano tra loro o comunisti clandestini sotto il fascismo, che come gli uccelli dalle ali rosse, volavano da una città all'altra per consegnare la stampa clandestina. Tra di loro Secondino Tranquilli (alias Ignazio Silone), di cui Renzo Paris racconta qui la vita segreta, dal 1900, anno della sua nascita, al 1930, quando scrisse in Svizzera il suo romanzo d'esordio, che è anche il suo capolavoro: Fontamara. Basandosi su alcuni documenti inediti, Paris segue passo passo l'infanzia, l'adolescenza e la giovinezza di Silone insieme a quella di suo fratello Romolo: il terremoto del 1915 che distrusse Pescina, la crescita politica interiore, il primo approdo a Roma attraverso i buoni uffici di don Orione, il congresso di Livorno, i viaggi a Mosca, Parigi, Barcellona, Zurigo, seguendo di pari passo la disillusione politica e l'allontanamento dalla formazione religiosa. I fenicotteri per certi versi è una spy story dove le identità di Silone sono sempre cangianti, fino alla schizofrenia finale che lo consegnerà in mano ai dottori della Psiche, nella clinica svizzera di Jung. Sfilano nel romanzo personaggi come Gramsci, Togliatti, Stalin insieme alle sue donne dell'epoca, Gabriella Seidenfeld, l'ebrea rossa, e Aline Valangin, la psicanalista che lo introdusse nell'ambiente dei grandi intellettuali e scrittori del tempo, tra cui Thomas Mann; ma anche il misteriosissimo Guido Bellone, che morì pazzo, insieme allo storico Dario Biocca.




Prefazione

«Scrittura diretta, immediata, lunatica che è arrivata a riscoprire fraternamente i modi di Catullo.» Alfonso Berardinelli «Paris è scrittore felpato, autoironico, aperto e docile alla riflessione culturale e malinconico.» Geno Pampaloni




Trama

"Fenicotteri" era il nome con cui si chiamavano tra loro i comunisti sotto il fascismo, i quali, come gli uccelli dalle ali rosse, volavano da una città all'altra per consegnare la stampa clandestina. Tra questi Secondino Tranquilli (alias Ignazio Silone), di cui Renzo Paris racconta qui la vita segreta, dalla nascita, avvenuta nel 1900, al 1930, anno in cui scrisse in Svizzera il suo romanzo d'esordio: Fontamara. Basandosi su alcuni documenti inediti, Paris segue passo passo l'infanzia, l'adolescenza e la giovinezza di Silone insieme a quella di suo fratello Romolo: il terremoto del 1915 che distrusse Pescina, la crescita politica e interiore, il primo approdo a Roma attraverso i buoni uffici di don Orione, lo stato di profonda miseria, l'ambiguo rapporto con il misterioso commissario Bellone, il congresso di Livorno, i viaggi a Mosca, Parigi, Barcellona, Zurigo, il carcere, fino ad arrivare alla disillusione politica e all'allontanamento dalla formazione religiosa. Un romanzo basato su documenti (alcuni dei quali inediti) che a tratti sfiora la spy story e nel quale sfilano personaggi come Gramsci, Togliatti, Lenin, Stalin, insieme alle donne di Silone dell'epoca, l'ebrea rossa Gabriella Seidenfeld e Aline Valangin, la psicanalista che lo introdusse nell'ambiente dei grandi intellettuali e scrittori del tempo. Una narrazione che indaga le identità di Silone sempre cangianti, fino alla schizofrenia finale che lo consegnerà nelle mani dei dottori nella clinica di Jung.




Autore

Renzo Paris (Celano, 1944) è poeta, romanziere e critico italiano. Ha insegnato nelle scuole medie e poi nell'università di Salerno e Viterbo, dove insegna Letteratura Francese. Ha collaborato con quotidiani e riviste tra cui «Il manifesto», «Liberazione», «Il Corriere della Sera», «L'espresso», «Nuovi Argomenti», «Pulp». Nel 1990 ha pubblicato Album di famiglia, in cui venivano raccolte le poesie di un ventennio. Tra i suoi romanzi ricordiamo Cani sciolti, Frecce avvelenate, La croce tatuata e La vita personale. Per Oscar Mondadori ha tradotto e commentato le poesie di Tristan Corbière e di Guillaume Apollinaire.







Altre Informazioni

ISBN:

9788861925809

Condizione: Nuovo
Collana: SCATTI
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 333






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X