I Cosattini - Gerbi Sandro | Libro Hoepli 06/2016 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

gerbi sandro - i cosattini

I COSATTINI UNA FAMIGLIA ANTIFASCISTA DI UDINE




Disponibilità: solo 1 copia disponibile, compra subito!

Se ordini entro 10 ore e 2 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express



PREZZO
18,00 €
NICEPRICE
17,10 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con 18App Bonus Cultura e Carta del Docente


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

HOEPLI

Pubblicazione: 06/2016





Trama

Premio Giacomo Matteotti 2017

Questa non è una biografia, bensì la storia di una famiglia di Udine – I Cosattini, per l'appunto – ricostruita seguendo le vicende di due generazioni sullo sfondo della prima metà del Novecento. Da un lato, il 'capostipite', l'avvocato Giovanni Cosattini (1878-1954), deputato socialista amico di Giacomo Matteotti, oppositore del fascismo, sindaco della Liberazione e infine senatore della Repubblica. Dall'altro, i cinque figli (due maschi e tre femmine), nati dal matrimonio con Renza Cuoghi, ciascuno protagonista di avventure meritevoli di essere conosciute. Il figlio maggiore, Luigi, docente di diritto civile, fu tra i fondatori del Partito d'Azione veneto; deportato a Buchenwald, trovò la morte in Germania durante un tragico tentativo di fuga. L'altro figlio Alberto, avvocato e anch'egli fra i fondatori del PdA, diventerà il braccio destro di Ferruccio Parri a Milano nel cruciale periodo 1944-45 e poi suo segretario particolare durante il primo governo post Liberazione.
Le tre figlie ebbero come mariti personaggi notevoli della galassia antifascista: Emilia sposò Gustavo Volterra, funzionario della Ras, figlio del matematico Vito Volterra, uno dei pochissimi docenti universitari che nel '31 rifiutarono il giuramento di fedeltà imposto dal regime; Giovanna si unì all'ingegnere torinese Enrico Carrara, figlio del professor Mario Carrara (genero di Lombroso), altro docente 'non-giurante'; Emma infine fu moglie di Giovanni Enriques – figlio del matematico Federigo –, dirigente dell'Olivetti, attivo nella Resistenza. Forse un caso, tre mariti di origine ebraica. Come accadrà molto più tardi anche con la moglie di Alberto, Graziella Jacchia, figlia di un musicista veneziano, Mario Jacchia, la cui carriera fu stroncata nel '38 dalle «leggi razziali». Nell'insieme, un'esemplare miscela cattolico-ebraica, cementata dai comuni sentimenti antifascisti.




Autore

Sandro Gerbi (Lima, 1943), storico e giornalista, è autore di Tempi di malafede. Guido Piovene ed Eugenio Colorni (2a edizione, Hoepli 2012), Raffaele Mattioli e il filosofo domato (2002), Mattioli e Cuccia (2011), Giovanni Enriques dalla Olivetti alla Zanichelli (2013). Con Raffaele Liucci ha scritto Indro Montanelli. Una biografia (2a edizione, Hoepli 2014). Ha inoltre curato vari volumi del padre, l'americanista Antonello Gerbi, fra cui La disputa del Nuovo Mondo.







i libri che interessano a chi ha i tuoi gusti





Altre Informazioni

ISBN:

9788820374808

Condizione: Nuovo
Collana: SAGGISTICA
Pagine Arabe: 320






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X