Fiore Di Roccia - Tuti Ilaria | Libro Longanesi 06/2020 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

tuti ilaria - fiore di roccia

FIORE DI ROCCIA




Disponibilità: IMMEDIATA

Se ordini entro 22 ore e 19 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express



PREZZO
18,80 €
NICEPRICE
17,86 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


ALTRI FORMATI

Disponibile anche in formato eBook al prezzo di 2,99 €





Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Longanesi

Pubblicazione: 06/2020





Note Editore

Siete pronti ad ascoltare una grande storia indimenticata? Una grande storia che celebra il coraggio e la determinazione di tutte quelle donne, le Portatrici, che nel corso della prima Guerra mondiale hanno affrontato le cime carniche e le linee del fronte.

"Avremmo voluto regalarvi delle rose, come si conviene, ma capirete che non è stato possibile."
Rigiro lo stelo della stella alpina tra le dita. Nel grigiore di questo giorno, i petali carnosi e felpati catturano la poca luce brillando come argento. Mi sento sorridere.
"C'è un'espressione felice che racconta la tenacia di questa stella alpina: noi la chiamiamo 'fiore di roccia'."
Il capitano Colman annuisce.
"È questo che siete. Fiori aggrappati con tenacia a questa montagna. Al bisogno di tenerci in vita."




Prefazione

"Un'autrice in grado di fare ai suoi lettori il miglior regalo possibile: qualcuno cui affezionarsi." Donato Carrisi

"Un'autrice che sa conquistare e mantenere alta l'attenzione dei lettori." la Repubblica

"Una delle voci più singolari del panorama europeo." Il Giornale

"Una grandissima narratrice." il Fatto Quotidiano




Trama

«Quelli che riecheggiano lassù, fra le cime, non sono tuoni. Il fragore delle bombe austriache scuote anche chi è rimasto nei villaggi, mille metri più in basso. Restiamo soltanto noi donne, ed è a noi che il comando militare italiano chiede aiuto: alle nostre schiene, alle nostre gambe, alla nostra conoscenza di quelle vette e dei segreti per risalirle. Dobbiamo andare, altrimenti quei poveri ragazzi moriranno anche di fame. Questa guerra mi ha tolto tutto, lasciandomi solo la paura. Mi ha tolto il tempo di prendermi cura di mio padre malato, il tempo di leggere i libri che riempiono la mia casa. Mi ha tolto il futuro, soffocandomi in un presente di povertà e terrore. Ma lassù hanno bisogno di me, di noi, e noi rispondiamo alla chiamata. Alcune sono ancora bambine, altre già anziane, ma insieme, ogni mattina, corriamo ai magazzini militari a valle. Riempiamo le nostre gerle fino a farle traboccare di viveri, medicinali, munizioni, e ci avviamo lungo gli antichi sentieri della fienagione. Risaliamo per ore, nella neve che arriva fino alle ginocchia, per raggiungere il fronte. Il nemico, con i suoi cecchini - diavoli bianchi, li chiamano - ci tiene sotto tiro. Ma noi cantiamo e preghiamo, mentre ci arrampichiamo con gli  scarpetz ai piedi. Ci aggrappiamo agli speroni con tutte le nostre forze, proprio come fanno le stelle alpine, i «fiori di roccia». Ho visto il coraggio di un capitano costretto a prendere le decisioni più difficili. Ho conosciuto l'eroismo di un medico che, senza sosta, fa quel che può per salvare vite. I soldati ci hanno dato un nome, come se fossimo un vero corpo militare: siamo Portatrici, ma ciò che trasportiamo non è soltanto vita. Dall'inferno del fronte alpino noi scendiamo con le gerle svuotate e le mani strette alle barelle che ospitano i feriti da curare, o i morti che noi stesse dovremo seppellire. Ma oggi ho incontrato il nemico. Per la prima volta, ho visto la guerra attraverso gli occhi di un diavolo bianco. E ora so che niente può più essere come prima.»  Con "Fiore di roccia" Ilaria Tuti celebra il coraggio e la resilienza delle donne, la capacità di abnegazione di contadine umili ma forti nel desiderio di pace e pronte a sacrificarsi per aiutare i militari al fronte durante la Prima guerra mondiale. La Storia si è dimenticata delle Portatrici per molto tempo. Questo romanzo le restituisce per ciò che erano e sono: indimenticabili.




Autore

Ilaria Tuti vive a Gelmona del Friuli, in provincia di Udine. Da ragazzina voleva fare la fotografa, ma ha studiato Economia. Ama il mare, ma vive in montagna. Appassionata di pittura, nel tempo libero ha fatto l'illustratrice per una piccola casa editrice. Il suo romanzo d'esordio, Fiori sopra l'inferno (Longanesi 2018), è stato un vero e proprio caso editoriale in Italia e all'estero, selezionato come Crime Book of the Month dal Times nel marzo 2019.







Altre Informazioni

ISBN:

9788830455344

Condizione: Nuovo
Collana: LA GAJA SCIENZA
Formato: Rilegato
Pagine Arabe: 320






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X