Clarissa - Zweig Stefan | Libro Elliot 05/2016 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

zweig stefan - clarissa

CLARISSA




Disponibilità: Momentaneamente non ordinabile

Attenzione: causa emergenza sanitaria gli ordini saranno spediti a partire dal 6 aprile o appena le disposizioni del governo lo permetteranno.


PREZZO
12,50 €
NICEPRICE
11,87 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Elliot

Pubblicazione: 05/2016





Prefazione

"I suoi approfondimenti sulla natura dell'amore non si applicano solo a un mondo scomparso molto tempo fa; sono senza tempo, e rimarranno finché saremo rimestati dal racconto di disastrose passioni." The Guardian

"Una trama semplice ma potente. roberta scorranese," Ccorriere della Sera




Trama

"Il mondo tra il 1902 e l'inizio della Prima guerra mondiale, visto attraverso gli occhi di una donna": è lo stesso Stefan Zweig a riassumere così questo romanzo, cominciato nel 1941 e interrotto a causa della stesura di un saggio su Montaigne. Clarissa, figlia di un militare austriaco, è nata nel 1894 e ha sempre condotto un'esistenza solitaria. Alla vigilia della guerra incontra a Lucerna, in Svizzera, un insegnante di ginnasio, Léonard. Il giovane, in cui molti hanno rintracciato il profilo dell'amico di Zweig, Romain Rolland, è un socialista francese circondato da un'aura di gentile cordialità, e fin dall'inizio Clarissa lo sente affine e vicino. La guerra però si frappone tra i due amanti e Clarissa rimane sola e incinta. In un'Europa lacerata dalla morsa dell'isteria nazionalista, l'accettazione di questa maternità diventa, più che una scelta personale, un destino e un simbolo, un'occasione per cogliere il senso di una vita che sembra non avere più dignità. Allo scoppio della Seconda guerra mondiale Zweig fu toccato dalle persecuzioni nei confronti degli ebrei e decise di distruggere il romanzo, ma nel 1990 l'opera fu recuperata, rimessa insieme e data alle stampe.




Autore

STEFAN ZWEIG Nato a Vienna nel 1881 in una famiglia ebraica, è stato uno degli scrittori più popolari del primo Novecento. Nel 1934, dopo che le sue opere vennero bruciate dai nazisti, lasciò l'Austria per Londra, quindi si trasferì a New York. Si suicidò a Petrópolis, in Brasile, insieme alla seconda moglie, nel febbraio del '42. Tra i suoi numerosi libri sono usciti per Elliot Brasile, Amerigo, Dickens e L'impazienza del cuore, mentre Castelvecchi ha pubblicato le biografie Balzac, Maria Antonietta, Marceline Desbordes-Valmore, Dostoevskij, Montaigne e Fouché.







Altre Informazioni

ISBN:

9788869931543

Condizione: Nuovo
Collana: MANUBRI
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 186
Traduttore: Zapparoli M.






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X