Raccontarsi E Lasciarsi Raccontare - Pacini Andrea; Premazzi Viviana; Charfi Abdelmajid; Fondazione Internazionale Oasis; Peruzzotti Francesca; Monti Paolo; Peta Ines; Ebeid Bishara; Maggiolini Paolo; Coglievina Stella; Angelucci Antonio; Battaglia Laura Silvia | E-Book Epub Marsilio 11/2018 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro
ARGOMENTO:  EBOOKS > SCIENZE UMANE

pacini andrea; premazzi viviana; charfi abdelmajid; fondazione internazionale oasis; peruzzotti francesca; monti paolo; peta ines; ebeid bishara; maggiolini paolo; coglievina stella; angelucci antonio; battaglia laura silvia - raccontarsi e lasciarsi raccontare

Raccontarsi e lasciarsi raccontare

; ; ; ; ; ; ; ; ; ; ;




Formato: EPUB
DRM: Adobe DRM
Dimensioni: 2,46 MB

PREZZO
4,99 €




Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


ebook

Compatibilità

Computer
Questo eBook è compatibile con tutti i PC con sistema operativo Windows, Linux, Mac.

Per scaricare e leggere un eBook protetto da DRM Adobe è necessario disporre di un account Adobe, ovvero un ID e una password autorizzati da Adobe e scaricare il programma gratuito Adobe Digital Editions.

Per creare un ID Adobe effettua le seguenti operazioni:
  1. Vai sul sito www.adobe.it
  2. Clicca sulla voce Accedi in alto a destra
  3. Clicca sul bottone Crea un account Adobe
  4. Segui le istruzioni
Per scaricare il programma Adobe Digital Editions visita questa pagina.
Android
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi (Tablet e Smartphone) che utilizzano il sistema operativo Android. Per poter leggere questo libro digitale protetto da Adobe DRM è necessario disporre di un account Adobe, ovvero un ID e una password autorizzati da Adobe, scaricare i programmi gratuiti Adobe Digital Editions e Aldiko.

Per creare un ID Adobe effettua le seguenti operazioni:
  1. Vai sul sito www.adobe.it
  2. Clicca sulla voce Accedi in alto a destra
  3. Clicca sul bottone Crea un account Adobe
  4. Segui le istruzioni
Per scaricare il programma Adobe Digital Editions visita questa pagina.
eBook Reader
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi eBook Reader che supportano la tecnologia Adobe DRM. Per poter leggere questo libro digitale è necessario disporre di un account Adobe, ovvero un ID e una password autorizzati da Adobe e scaricare il programma gratuito Adobe Digital Editions.

Per creare un ID Adobe effettua le seguenti operazioni:
  1. Vai sul sito www.adobe.it
  2. Clicca sulla voce Accedi in alto a destra
  3. Clicca sul bottone Crea un account Adobe
  4. Segui le istruzioni
Per scaricare il programma Adobe Digital Editions visita questa pagina.
iPhone/iPad
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi come iPhone, iPad, iPod Touch che utilizzano il sistema operativo IOS. Per poter leggere questo libro digitale è necessario disporre di un account Adobe, ovvero un ID e una password autorizzati da Adobe e scaricare il programma gratuito Bluefire Reader.

Per creare un ID Adobe effettua le seguenti operazioni:
  1. Vai sul sito www.adobe.it
  2. Clicca sulla voce Accedi in alto a destra
  3. Clicca sul bottone Crea un account Adobe
  4. Segui le istruzioni
Per scaricare il programma Adobe Digital Editions visita questa pagina.
Kindle
Questo eBook non è compatibile con l’eBook Reader di Amazon Kindle.




Dettagli

Lingua: Italiano
Editore:

Marsilio

Pubblicazione: 11/2018





Trama

Il dialogo islamo-cristiano è oggi invocato da alcuni come ricetta per ogni male, mentre è demonizzato da altri come pericoloso cedimento. Per gli autori di questo volume non è una teoria, ma una pratica più o meno riuscita, che riflette la natura inevitabilmente plurale delle società contemporanee. Gli esperimenti presentati in questi saggi attraversano diversi ambiti (filosofia, teologia, scienze politiche, diritto e sociologia), assumendo la pluralità come elemento costitutivo della propria tradizione religiosa e identità personale. Ampio spazio è dato alla riflessione araba e islamica in materia, in genere poco nota in Italia. Per raccontarsi e lasciarsi raccontare, appunto. INDICE Introduzione di Andrea Pacini -- Francesca Peruzzotti, Quando il pensiero cristiano si confronta con il Corano -- Paolo Monti, Sé stessi come interlocutori: soggetti e interpretazioni nel dialogo interreligioso -- Ines Peta, I musulmani e i Vangeli: la questione della falsificazione -- Bishara Ebeid, Le “religioni abramitiche”: due letture arabe -- Paolo Maggiolini, La diplomazia vaticana in Medio Oriente -- Stella Coglievina, Religioni e Unione Europea -- Antonio Angelucci, Le famiglie cristiano-musulmane in Italia -- Laura Silvia Battaglia, Coppie miste nella società italiana. Dall’esistenza alla coesistenza -- Viviana Premazzi, Il meticciato all’oratorio -- Abdelmajid Charfi, Le mutazioni dell’istituzione religiosa islamica nell’era della globalizzazione




Autore

Viviana Premazzi nel 2013 ha conseguito il dottorato di ricerca in Sociologia presso la Graduate School in Social, Economic and Political Sciences dell’Università degli Studi di Milano con una tesi dal titolo “Transnational actors or just spectators? How the media affect second generations’ relationships with the country of origin? Egyptians in Italy”. Laureata in Scienze Politiche nel 2005 presso l’Università degli Studi di Milano con una tesi sulla teologia femminista della liberazione in Brasile, nel 2006 ha conseguito il master in “Gestione dei conflitti interculturali ed interreligiosi” presso l’Università di Pisa con una tesi sul ruolo delle donne afgane nel processo di riconciliazione postbellica. Dal 2008 è ricercatrice presso il Forum Internazionale ed Europeo di Ricerche sull’Immigrazione (FIERI) di Torino e dal 2013 redattrice regionale per il Piemonte del Rapporto Immigrazione di Caritas/Migrantes. Ha lavorato come consulente per Banca Mondiale, per l’Organizzazione Mondiale delle Migrazioni – Ufficio Regionale Medio Oriente e Nord Africa, per lo United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute (UNICRI), per la Commissione Ecumenismo e Dialogo Interreligioso della Diocesi di Milano e per altre organizzazioni nazionali e internazionali.
OASIS nasce nel 2004 a Venezia, da un'intuizione del Cardinal Angelo Scola, per promuovere la reciproca conoscenza e l’incontro tra il mondo occidentale e quello a maggioranza musulmana. La Fondazione studia l’interazione tra cristiani e musulmani e le modalità con cui essi interpretano le rispettive fedi nell'attuale fase di mescolanza dei popoli, “meticciato di civiltà e di culture”, partendo dalla vita delle comunità cristiane orientali. Tale processo storico è inedito nelle sue dimensioni e inarrestabile nella sua dinamica e chiede di essere orientato verso stili di vita buona personale e comunitaria. Per OASIS il dialogo interreligioso passa attraverso il dialogo interculturale perché l’esperienza religiosa è vissuta e sempre si esprime culturalmente: a livello teologico e spirituale, ma anche politico, economico e sociale. Punto di forza della Fondazione è l’ampia rete di persone che collaborano a livello internazionale per la riuscita del progetto.
Nata nel 1984 a Somma Lombardo dove ancora risiede. La sua formazione comprende gli studi filosofici presso l’Università Statale di Milano, conclusi con una tesi sull’umano possibile nel pensiero di Jean-Luc Marion e quelli teologici, che si sono compiuti con il conseguimento della licenza in Teologia Fondamentale presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale, avendo approfondito la relazione tra fenomenologia ed ermeneutica a proposito dell’atto di lettura, accostando Chrétien, Marion, Heidegger. I suoi ambiti di ricerca incontrano la fenomenologia e la sua prosecuzione in area francese, con particolare attenzione alle indagini relative al tema storico ed escatologico e all’intersecarsi tra filosofia e teologia. Contemporaneamente all’impegno di ricerca è docente di religione cattolica presso il Liceo Classico e Linguistico Daniele Crespi di Busto Arsizio e cultrice della materia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.
Paolo Monti (1978) è Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Il suo lavoro scientifico si sviluppa nell’area dei rapporti fra etica, religioni e sfera pubblica. È stato Visiting Researcher presso la Notre Dame University fra il 2004 e e il 2006 e presso il Department of Bioethics of the NIH nel 2009. In Italia ha svolto attività di ricerca anche presso la Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico di Milano e presso ASSET – Studium Generale Marcianum di Venezia. Presso l’Università Cattolica di Milano svolge attività didattica in collaborazione con la cattedra di Filosofia Morale e con i corsi di Introduzione alla Teologia. Ha pubblicato il volume Geografie della ragione (2008) e ha recentemente curato i volumi Le parole della vita pubblica (2012, con Stefano Stortone) e Democrazia inquieta. Popoli, religioni e partiti fra Oriente e Occidente (2014)
Ines Peta è laureata in Lingue e Letterature straniere presso l’Università di Napoli “L’Orientale”. Ha tradotto il libro Le meraviglie del cuore di Abu ?amid al-Gazali (Leone Verde, Torino 2006). Nel 2010 ha conseguito il doppio titolo di dottore di ricerca in Filosofia, scienze e cultura dell’età tardo-antica, medievale ed umanistica e di Docteur ès lettres-philosophie in seguito ad una co-tutela tra l’Università degli Studi di Salerno e l’Université de Saint-Joseph di Beirut. Ha pubblicato la monografia Il Radd pseudo-gazaliano: Paternità, Contenuti, Traduzione (OSM, Palermo 2013). È stata docente di Lingua araba presso l’Università degli Studi di Palermo e l’Officina di Studi Medievali. Attualmente insegna presso l’Università Cattolica di Milano e collabora con diverse scuole di lingue.
Bishara Ebeid, è nato e cresciuto in un villaggio vicino a Nazareth di Galilea. Ha studiato teologia presso l’università Aristotele di Salonicco in Grecia dove ha ottenuto il diploma del primo ciclo. In seguito, si è trasferito a Roma dove, presso il Pontificio Istituto Orientale, ha studiato la teologia patristica orientale e le lingue copta e siriaca. Ha ottenuto il diploma di licenza. Nel giugno scorso (2014) è diventato dottore del medesimo Istituto (PIO), con una tesi intitolata La Cristologia delle grandi confessioni cristiane dell’Oriente nel Xo e XIo secolo. Studio comparativo delle polemiche del melchita Sa?id 'Ibn Ba?riq e le risposte del copto Sawirus 'Ibn al-Muqaffa? e del nestoriano Elia di Nisibi. I suoi interessi si concentrano sulla teologia delle chiese orientali e del patrimonio arabo-cristiano. Ha pubblicato diversi articoli in greco, italiano e inglese. Sta preparando la pubblicazione della sua tesi. Allo stesso tempo sta lavorando su un’altra tesi di dottorato, presso la facoltà di teologia dell’università Aristotele di Salonicco, sulla letteratura apocrifa arabo-cristiana e il suo rapporto con i testi apocrifi cristiani dei primi secoli.
Paolo Maria Leo Cesare Maggiolini è Research Fellow all’interno del Programma Mediterraneo e Medio Oriente presso l’Istituto Italiano per gli Studi di Politica Internazionale (ISPI) e collabora con le attività del corso di Storia e Istituzioni dell’Asia presso l’Università Cattolica di Milano. Si occupa del rapporto tra religione e politica all’interno dell’area mediorientale e mediterranea, con particolare attenzione ai contesti di Israele, Giordania e Palestina, di Cristianesimo arabo contemporaneo in Medio Oriente, del rapporto tra religione, identità nazionale e nazionalismo, di ecumenismo e di dialogo interreligioso e interculturale e, infine, di relazioni euro-mediterranee. E’ autore di diversi articoli pubblicati all’interno di Middle Eastern Studies, Journal of Eastern Christian Studies, Digest of Middle East Studies, Chronos, Aram periodical. Tra le sue opere recenti: Arabi Cristiani di Transgiordania. Spazi Politici e cultura tribale (1841-1922), Franco Angeli, Milano, 2011 e The Hashemite Emirate of Transjordan. Political spaces and Tribal Culture, Crissma, Milano, 2011. Nel 2013, ha completato la sua ricerca post-dottorale, dal titolo “The value of ecumenism and interreligious dialogue in a regional perspective. Drawing on and developing new meanings from the traditional presence and role of local Christian communities in the Holy Land” presso l’Università di Ginevra come FIIRD fellow and Levant foundation fellow.
Stella Coglievina è assegnista di ricerca in diritto ecclesiastico e canonico nel Dipartimento di Diritto, Economia e Culture dell’Università degli Studi dell’Insubria (Como-Varese). Ha conseguito il dottorato presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ed è stata visiting researcher presso il King’s College di Londra, il CNRS di Strasburgo e l’Università di Alcalá de Henares (Madrid). Il suo tema principale di ricerca è quello dei divieti di discriminazione religiosa, sul quale ha pubblicato il volume Diritto antidiscriminatorio e religione. Uguaglianza, diversità e libertà religiosa in Italia, Francia e Regno Unito (2013). È membro dei centri di ricerca REDESM (Religioni, Diritti ed Economie nello Spazio Mediterraneo) e FIDR (Forum internazionale Democrazia e Religioni) e della redazione di OLIR.it (Osservatorio delle libertà e istituzioni religiose).
Antonio Angelucci, avvocato del foro di Varese e addottorato in discipline canonistiche ed ecclesiasticistiche nell’Università degli Studi di Milano, è assegnista di ricerca presso l’Università degli Studi dell’Insubria nel Dipartimento di Diritto, Economia e Culture, ove si occupa di diritti e religioni e, in particolare, di libertà religiosa e di associazionismo. È autore di diverse pubblicazioni scientifiche e fa parte di progetti di ricerca internazionali. È membro del Comitato Scientifico del Centro Interuniversitario Culture, Diritti e Religioni – Forum Internazionale Democrazia & Religioni (FIDR) e segretario del Centro di ricerca “Religioni, Diritto ed Economie nello Spazio Mediterraneo” (REDESM). È stato ricercatore dell’Istituto internazionale di diritto canonico e diritto comparato delle religioni di Lugano. Ha inoltre partecipato al progetto di ricerca di Oasis Conoscere il meticciato, governare il cambiamento.







Altre Informazioni

ISBN:

9788831744324

Condizione: Nuovo
Collana: Meticciati
Formato: EPUB
Pagine Arabe: 96





Cos'è l'ePub

Il formato EPUB è uno standard libero e aperto che è stato sviluppato e pensato specificamente per la produzione di libri digitali. Il grande vantaggio di questo formato è che permette al testo di adattarsi automaticamente allo schermo del dispositivo di lettura, di aumentare o diminuire la dimensione del carattere, personalizzando al massimo l’esperienza di lettura.




Cos'è Adobe DRM

Adobe DRM è una tecnologia di Adobe ampiamente utilizzata dagli editori per la distribuzione e protezione dei loro eBook. Il DRM di Adobe è compatibile con la larga maggioranza di lettori eBook. Tra le eccezioni c’è il Kindle. Per visualizzare un elenco dei lettori eBook che supportano il DRM Adobe clicca qui.

Per scaricare e leggere un eBook protetto da DRM Adobe è necessario disporre di un account Adobe, ovvero un ID e una password autorizzati da Adobe e scaricare il programma gratuito Adobe Digital Editions.

Per creare un ID Adobe effettua le seguenti operazioni:
  1. Vai sul sito www.adobe.it
  2. Clicca sulla voce Accedi in alto a destra
  3. Clicca sul bottone Crea un account Adobe
  4. Segui le istruzioni
Per scaricare il programma Adobe Digital Editions visita questa pagina.

Per leggere i file protetti da Adobe DRM: per i dispositivi Apple (iPad, iPod Touch e iPhone) è consigliabile scaricare l'applicazione gratutita Bluefire Reader. Clicca qui per maggiori informazioni.

Per i dispositivi Android (tablet e smartphone) è consigliata l'applicazione Aldiko, disponibile gratuitamente nel market. Clicca qui per maggiori informazioni.




Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X