Parole Per Cesare - Aa.Vv. | E-Book Epub Marsilio 03/2019 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro
ARGOMENTO:  EBOOKS > BIOGRAFIE

aa.vv. - parole per cesare

Parole per Cesare




Formato: EPUB
DRM: Adobe DRM
Dimensioni: 3,56 MB

PREZZO
0,00 €




Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


ebook

Compatibilità

Computer
Questo eBook è compatibile con tutti i PC con sistema operativo Windows, Linux, Mac.

Per scaricare e leggere un eBook protetto da DRM Adobe è necessario disporre di un account Adobe, ovvero un ID e una password autorizzati da Adobe e scaricare il programma gratuito Adobe Digital Editions.

Per creare un ID Adobe effettua le seguenti operazioni:
  1. Vai sul sito www.adobe.it
  2. Clicca sulla voce Accedi in alto a destra
  3. Clicca sul bottone Crea un account Adobe
  4. Segui le istruzioni
Per scaricare il programma Adobe Digital Editions visita questa pagina.
Android
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi (Tablet e Smartphone) che utilizzano il sistema operativo Android. Per poter leggere questo libro digitale protetto da Adobe DRM è necessario disporre di un account Adobe, ovvero un ID e una password autorizzati da Adobe, scaricare i programmi gratuiti Adobe Digital Editions e Aldiko.

Per creare un ID Adobe effettua le seguenti operazioni:
  1. Vai sul sito www.adobe.it
  2. Clicca sulla voce Accedi in alto a destra
  3. Clicca sul bottone Crea un account Adobe
  4. Segui le istruzioni
Per scaricare il programma Adobe Digital Editions visita questa pagina.
eBook Reader
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi eBook Reader che supportano la tecnologia Adobe DRM. Per poter leggere questo libro digitale è necessario disporre di un account Adobe, ovvero un ID e una password autorizzati da Adobe e scaricare il programma gratuito Adobe Digital Editions.

Per creare un ID Adobe effettua le seguenti operazioni:
  1. Vai sul sito www.adobe.it
  2. Clicca sulla voce Accedi in alto a destra
  3. Clicca sul bottone Crea un account Adobe
  4. Segui le istruzioni
Per scaricare il programma Adobe Digital Editions visita questa pagina.
iPhone/iPad
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi come iPhone, iPad, iPod Touch che utilizzano il sistema operativo IOS. Per poter leggere questo libro digitale è necessario disporre di un account Adobe, ovvero un ID e una password autorizzati da Adobe e scaricare il programma gratuito Bluefire Reader.

Per creare un ID Adobe effettua le seguenti operazioni:
  1. Vai sul sito www.adobe.it
  2. Clicca sulla voce Accedi in alto a destra
  3. Clicca sul bottone Crea un account Adobe
  4. Segui le istruzioni
Per scaricare il programma Adobe Digital Editions visita questa pagina.
Kindle
Questo eBook non è compatibile con l’eBook Reader di Amazon Kindle.




Dettagli

Lingua: Italiano
Editore:

Marsilio

Pubblicazione: 03/2019





Trama

Un libro da scaricare gratuitamente per ricordare Cesare De Michelis, scomparso il 10 agosto 2018. "Parole per Cesare" raccoglie messaggi, lettere, articoli ricevuti o pubblicati degli amici del presidente di Marsilio Editori, che nei giorni successivi alla sua scomparsa ne hanno voluto ricordare la passione per i libri, l'impegno in campo culturale e civile. Condividiamo con i lettori questi affettuosi ricordi e l'intervista inedita di Stefano Lorenzetto che chiude il libro. Cesare De Michelis è nato a Dolo (Venezia) il 19 agosto 1943. Dopo la laurea con lode in Letteratura italiana nel 1965, entra nel Consiglio d’amministrazione di Marsilio, divenendone successivamente presidente, carica che ricopre fino alla sua morte il 10 agosto 2018. Al lavoro in casa editrice affianca quello di docente universitario, titolare della cattedra di Letteratura italiana all'Università di Padova dal 1980, e quello di critico per numerose testate. Grande talent scout, a Cesare De Michelis si deve la scoperta di autori come Susanna Tamaro, Margaret Mazzantini, Carla Cerati, Antonio Debenedetti, Chiara Gamberale, tra gli altri, e l’aver portato Marsilio a essere oggi una realtà aziendale con un fatturato medio annuo di 12 milioni. Si contano in catalogo più di 6500 titoli pubblicati e circa 250 novità all'anno, tra saggistica, narrativa italiana e straniera con particolare attenzione al giallo svedese, e i cataloghi d'arte. Ha pubblicato centinaia di saggi e articoli in riviste specializzate e curato le edizioni delle opere di I. Nievo, M. Gallian, G. Stuparich, M. Pannunzio, E. Vittorini e G. Berto. Tra i suoi ultimi libri, Moderno antimoderno (2010), Tra le carte di un editore (2011); "Io nacqui veneziano… e morrò per grazia di Dio italiano". Ritratto di Ippolito Nievo (2012); La megalopoli delle Venezie. Tra municipi e capitale (2012), La vita di Pietro Bembo (2013), Un Cinquecento inquieto (2014), Editori vicini e lontani (2016) e Quante Venezie... (2019). Tra le onorificenze ricevute per il suo lavoro di editore, quella di Cavaliere del lavoro nel 2017. Nel corso della sua vita ha collezionato circa centomila volumi arricchendo una biblioteca personale che abbraccia tre secoli di letteratura italiana dal '700 al '900.




Autore

Stefano Lorenzetto (Verona, 1956) ha lavorato per «Il Giornale», dov’è stato vicedirettore vicario di Vittorio Feltri, e per «Panorama». Collabora al mensile «Monsieur». Ha firmato il suo primo articolo nel 1973, ha scritto per una quarantina di testate e ha pubblicato 14 libri. Come autore televisivo ha realizzato Internet café per la Rai. Dal 2010 figura nel Guinness World Records per le oltre 700 puntate della rubrica Tipi italiani, uscite sul «Giornale» a partire dal 1999: la più lunga serie di interviste da un’intera pagina che sia mai apparsa finora sulla stampa mondiale. Ha vinto i premi Estense, Saint-Vincent e Biagio Agnes alla carriera con la seguente motivazione votata all’unanimità: «È, in assoluto e per riconoscimento generale, il miglior intervistatore italiano mai esistito».
Massimo Cacciari (1944) è un filosofo, accademico e politico italiano, ex sindaco di Venezia. È tra i fondatori di alcune riviste di filosofia, che hanno segnato il dibattito dagli anni sessanta agli anni ottanta, tra cui Angelus Novus, Contropiano, il Centauro. È presidente della Fondazione Pellicani di Venezia. Con Marsilio ha pubblicato una delle sue prime opere, Pensiero negativo e razionalizzazione del 1977.
Domenico Cacopardo è nato nel 1936. Siciliano, è vissuto in varie città italiane, condotto dagli impegni professionali. Consigliere di Stato sino al 2008, è stato anche Magistrato per il Po (Parma) e Magistrato alle Acque (Venezia). Ha fondato l'Aspen Institute Italia, del cui board è componente a vita. Collabora con vari quotidiani e periodici. Il sostituto procuratore Italo Agrò è il protagonista dei suoi gialli: L'endiadi del dottor Agrò (2001), Cadenze d'inganno (2002), La mano del Pomarancio (2003), L'accademia di vicolo Baciadonne (2006), Agrò e la deliziosa vedova Carpino (2010), Agrò e la scomparsa di Omber (2011). È inoltre autore di Il caso Chillé (1999), Giacarandà (2002), Virginia (2005) e Carne viva (2008). Sue raccolte di versi: Polifemo e altro (1982), Il guerriero egizio (1984) e L'implicito sublime (1987).
Ilaria Capua (Roma, 1966) laureata in Medicina Veterinaria all'Università di Perugia, si è specializzata presso l’Università di Pisa e ha conseguito un dottorato di ricerca all'Università di Padova. Dirige il Dipartimento di Scienze Biomediche Comparate dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie. In campo scientifico ha dato un apporto fondamentale allo studio dei virus influenzali, e nel 2000 ha sviluppato diva, la prima strategia di vaccinazione contro l’influenza aviaria, raccomandata oggi da organizzazioni internazionali come OIE, FAO e l’Unione Europea. La sua fama internazionale deriva soprattutto dalla battaglia che ha portato avanti nel 2006 - quando ha deciso di sfidare il sistema depositando la sequenza genetica del primo ceppo africano di influenza h5n1 in un database “open access” anziché in uno ad accesso limitato - in favore della trasparenza dei dati genetici dei virus influenzali per una ricerca più efficiente. Il suo appello è stato raccolto dalle principali organizzazioni internazionali che oggi promuovono la trasparenza e la condivisione delle informazioni. In dieci anni ha trasformato un gruppo di soli sette ricercatori in un'equipe di settantacinque che svolge ricerca nell'ambito di progetti europei e finanziati da altri organismi internazionali.
Annalisa Chirico (1986) scrive per «Panorama». Collabora con «Il Foglio» e «il Giornale». Dottoressa di ricerca in Political Theory all’Università luiss di Roma, ha un master in European Studies. Ha lavorato al Parlamento europeo e condotto campagne a favore della libertà di scelta, contro gli eccessi del sistema giudiziario e carcerario, per un femminismo libertario e moderno. Tra i suoi libri Condannati preventivi (2012) e Segreto di Stato. Il caso Nicolò Pollari (2013). Con Marsilio ha pubblicato Siamo tutti puttane. Contro la dittatura del politicamente corretto (2014).
Giovanni Costa è professore di Strategia d’impresa all’Università di Padova. Ha insegnato anche a Ca’ Foscari di Venezia, Sda-Bocconi, Cuoa di Vicenza, Essec di Parigi. Da consulente ha partecipato a progetti di sviluppo manageriale in imprese ed enti. Ha ricoperto e ricopre posizioni di amministratore in società. È autore di numerosi volumi su temi di management e strategia d’impresa.
Giuliano da Empoli è presidente del think tank Volta ed editorialista del «Messaggero». In precedenza è stato assessore alla Cultura di Firenze, presidente del Gabinetto Vieusseux e membro del consiglio di amministrazione della Biennale di Venezia. Con Marsilio ha pubblicato: Un grande futuro dietro di noi (1996), La guerra del talento (2000), Overdose (2002), Fuori controllo (2005), La sindrome di Meucci (2006), Obama. La politica nell’era di Facebook (2008) e Contro gli specialisti (2013).
Annalisa De Simone (L’Aquila, 1983) vive a Roma, dove si laurea in Scienze umanistiche e, alcuni anni dopo, in Filosofia teoretica. Il suo romanzo d’esordio è Solo andata (Baldini&Castoldi 2013). Collabora con «l’Unità» e «Il Sole 24 Ore».
Federica Fantozzi è nata a Roma. Giornalista politica e parlamentare per l’Unità, adesso scrive per Il Mattino e il venerdì di Repubblica. Ha pubblicato per Marsilio i thriller "Caccia a Emy" (2000), "Notte sul Negev" (2001) e "Il logista" (2017), di cui "Il meticcio" rappresenta il seguito. Tutti i suoi libri traggono spunto da fatti di cronaca.
Massimo Fini, scrittore e giornalista, ha pubblicato per Marsilio La Ragione aveva Torto? (1985, 2014), Elogio della guerra (1989, 2011), Il denaro. «Sterco del demonio» (1998, 2012), Il vizio oscuro dell’Occidente. Manifesto dell’Antimodernità e Sudditi. Manifesto contro la Democrazia (2002 e 20066; 2004; nuova edizione tascabile in un unico volume 2012), Il Ribelle. Dalla A alla Z (2006, 2014) – i sei volumi sono raccolti in La modernità di un antimoderno. Tutto il pensiero di un ribelle (2016) –, Il Conformista (1990, 2011), Di[zion]ario erotico. Manuale contro la donna a favore della femmina (2000, 2014), Ragazzo. Storia di una vecchiaia (2008, 2012), Il Dio Thoth (2009), Il Mullah Omar (2011), Nerone. Duemila anni di calunnie (1993, 2013), Nietzsche. L’apolide dell’esistenza (2009, 2014), Una vita. Un libro per tutti. O per nessuno (2015). Per Chiarelettere ha pubblicato Senz’anima. Italia 1980-2010 (2010, 2012) e La guerra democratica (2012).
Lisa Ginzburg, scrittrice e saggista, dopo un perfezionamento alla Normale di Pisa e dopo essersi occupata di mistica francese del Seicento vive e lavora a Parigi, dove è stata direttrice di cultura della Unione latina. Ha pubblicato il romanzo Desiderava la bufera (2002) e la raccolta di racconti Colpi d’ala (2006). Ha curato con Cesare Garboli È difficile parlare di sé di Natalia Ginzburg (1999), e il pamphlet Buongiorno mezzanotte, torno a casa (2018). Per Marsilio ha pubblicato Per amore (2016) e Pura invenzione (2018).
Lella Golfo, giornalista, nel 1982 costituisce l’associazione culturale Buongiorno Primavera e inizia un percorso di attivismo culturale, politico, sociale dedicato alle donne, alle loro problematiche e aspirazioni, sia in Italia sia all'estero, che dura tutt'oggi. Ha creato la Fondazione Marisa Bellisario, la più autorevole e prestigiosa associazione femminile italiana, una «lobby del merito» che raccoglie le migliori energie del Paese e da venticinque anni lavora per la crescita professionale delle donne. E' stata eletta nel 2008 alla Camera dei deputati tra le file del Pdl.
Silvana Grasso è filologo classico, scrive racconti, romanzi, pièce teatrali e collabora con diverse testate. È stata assessore alla cultura del comune di Catania. Le sue opere sono state premiate con importanti riconoscimenti, tra cui: il Premio Mondello, il Premio Brancati, il Premio Vittorini, il Premio Flaiano Narrativa, il Premio Grinzane Cavour Narrativa italiana. Ha pubblicato: Nebbie di ddraunàra (La Tartaruga 1993), Il bastardo di Mautàna (Anabasi 1994, Einaudi 1997, ripubblicato da Marsilio nel 2011), Ninna nanna del lupo (Einaudi 1995, ripubblicato da Marsilio nel 2012), L’albero di Giuda (Einaudi 1997, ripubblicato da Marsilio nel 2011), La pupa di zucchero (Rizzoli 2001), Disìo (Rizzoli 2005), 7 uomini 7. Peripezie di una vedova (Flaccovio 2006), Pazza è la luna (Einaudi 2007), L’incantesimo della buffa (Marsilio 2011), Il cuore a destra (Le Farfalle 2014).
Paolo Isotta è nato a Napoli nel 1950. Nel 1974 divenne critico musicale del quotidiano «Il Giornale», nel 1980 del «Corriere della Sera». Dal 1971 è professore di storia della musica; ha insegnato al Conservatorio di Torino e poi a quello di Napoli. Dei molti suoi volumi (su Rossini, Wagner, Händel, Thomas Mann, Renata Tebaldi) La virtù dell’elefante (Marsilio 2014, tre edizioni), “non il libro della sua vita ma il libro di una vita”, è stato giudicato più che un testo musicologico un’opera importante della letteratura italiana. Dal 2014 è iscritto al Partito Radicale, È iscritto al Partito radicale, all’associazione “Luca Coscioni”, alla Lipu e al WWF.
Anna Kanakis, nata in Sicilia da padre greco e madre messinese, è un orgoglioso miscuglio di Magna Grecia e italianità. È attrice dal 1989. La "diversità" è l'elemento che descrive meglio il suo lavoro e la sua carriera. Entrare e uscire dalle vite di personaggi dissimili, per tradurne la psicologia e sfiorarne l'anima, è sempre stata una passione e una sfida. La scrittura, invece, una passione segreta. Con Marsilio ha pubblicato Sei così mia quando dormi (2010), e L'amante di Goebbels (2011).
Camillo Langone vive a Parma dopo avere collezionato un buon numero di città (Potenza, Vicenza, Verona, Caserta, Viterbo, Pisa, Bologna, Reggio Emilia, Trani). Scrive su Il Foglio e su Il Giornale, occupandosi in particolar modo di letteratura, architettura, arte, enogastronomia e religione. Per Marsilio ha pubblicato Il collezionista di città (2006), La vera religione spiegata alle ragazze (2007), Bengodi. I piaceri dell’autarchia (2011), Eccellenti pittori. Gli artisti italiani di oggi da conoscere, ammirare, collezionare (2013) e Pensieri del lambrusco. Contro l’invasione (2016).
Giuseppe Lupo e` nato in Lucania (Atella, 1963) e vive in Lombardia, dove insegna letteratura italiana contemporanea presso l’Universita` Cattolica di Milano e Brescia. Per Marsilio, dopo l’esordio con L’americano di Celenne (2000; Premio Giuseppe Berto, Premio Mondello), ha pubblicato Ballo ad Agropinto (2004), La carovana Zanardelli (2008), L’ultima sposa di Palmira (2011; Premio Selezione Campiello, Premio Vittorini), Viaggiatori di nuvole (2013; Premio Giuseppe Dessi`), Atlante immaginario (2014), L’albero di stanze (2015; Premio Alassio-Centolibri) e Gli anni del nostro incanto (2017; Premio Viareggio Re`paci). E` autore di numerosi saggi e collabora alle pagine culturali del Sole 24 Ore e di Avvenire.
Carlo Mastelloni, napoletano, Procuratore della Repubblica aggiunto a Venezia, è stato per anni giudice istruttore conducendo inchieste rilevanti sul terrorismo interno e internazionale. Primo a indagare sui rapporti internazionali delle Brigate Rosse, ha incriminato i vertici dell'Olp per traffico clandestino di armi, e ha fatto emergere la struttura segreta Gladio.
Luca Mastrantonio è nato a Milano nel 1979. Dal 2011 è alla redazione culturale del «Corriere della Sera» per la progettazione e realizzazione dell'inserto «la Lettura». È stato responsabile cultura e spettacoli del quotidiano «Il Riformista», dal 2003 al 2011. Ha condotto trasmissioni radiofoniche (per Raitre e Radio24) e documentari (per RaiCinema). Ha pubblicato Hugo Chávez. Il caudillo pop (Marsilio 2007), scritto insieme a Rossana Miranda, e Irrazionalpopolare (Einaudi 2008), con Francesco Bonami. Suoi racconti e poesie sono stati pubblicati in antologie (Ogni maledetta domenica, minimum fax 2010) e riviste («Nuovi Argomenti»). Il suo blog è criticalmastra.corriere.it
Ezio Micelli insegna Estimo e Valutazione economica dei progetti presso l'Università IUAV di Venezia. Da oltre dieci anni studia i nuovi strumenti di valutazione e gestione per lo sviluppo della città. È autore di saggi e volumi e, con Marsilio, ha pubblicato Perequazione urbanistica (2007).
Stefano Micelli insegna Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università Ca' Foscari ed è direttore scientifico di Fondazione Nord Est. Autore di diversi articoli e volumi, con Marsilio ha pubblicato I nuovi distretti produttivi (2009, con Giancarlo Corò), Futuro artigiano. L’innovazione nelle mani degli italiani (2011, ora alla V edizione), vincitore del premio Compasso d’Oro ADI 2014, e Nord Est 2015 e 2016.
Alberto Mingardi (Milano, 1981) è stato fra i fondatori ed è attualmente direttore dell’Istituto Bruno Leoni, think tank che promuove idee per il libero mercato. È adjunct scholar del Cato Institute di Washington DC. Dottore di ricerca in Scienze Politiche, ha scritto per giornali e riviste. Oggi collabora con «The Wall Street Journal Europe» e con il supplemento domenicale del «Sole 24 Ore».
Giovanni Montanaro è nato nel 1983 a Venezia. Scrive per riviste e giornali locali. Per il teatro è autore di Arriva sempre la stessa lettera da Vienna (menzionato al premio europeo di drammaturgia alla memoria di Ernesto Calindri), Di Donna e Rilke - ogni vita è miracolo. Ha esordito nel 2007 con il romanzo La croce Honninfjord, finalista all'edizione 2006 del Premio Calvino, vincitore del Premio Vittorini Opera prima e del Premio Zocca Giovani «I giovani votano i giovani». Nel 2008 è stato l'autore italiano selezionato dal Festivaletteratura di Mantova per «Scritture Giovani».
Giampiero Mughini (Catania, 1941), narratore delle vicende politiche e sociali del nostro paese (Addio compagni, 1987; Gli anni della peggio gioventu`, 2009; Addio gran secolo dei nostri vent’anni, 2012), e` stato tra i fondatori del «Manifesto», ha collaborato con «L’Europeo», «Panorama», «il Giornale» di Montanelli, «Libero», «il Foglio». Dalla fine degli anni ottanta si e` distinto come opinionista sul piccolo schermo. Collezionista e bibliofilo, ha pubblicato da ultimi La stanza dei libri (2016), Sempre una gran signora. Lettere d’amore alla Juventus (2017) e Che profumo quei libri (2018). Per Marsilio e` uscito Era di maggio. Cronache di uno psicodramma (2018).
Michela Murgia è nata a Cabras nel 1972 e vive a Roma. Scrittrice e saggista, conduttrice di programmi televisivi e radiofonici, intellettuale militante, collabora con L’Espresso. Ha pubblicato Il mondo deve sapere (2006), diario tragicomico di un mese di lavoro che ha ispirato il film di Paolo Virzì Tutta la vita davanti; il romanzo Accabadora (Premio Campiello 2010), Ave Mary (2011), Chirú (2015), Futuro interiore (2016). Con Marsilio ha pubblicato L'inferno è una buona memoria (2018).
Alessandra Necci è nata a Roma e ha un figlio, Lorenzo. È professore universitario e avvocato. Si è laureata in Giurisprudenza alla Sapienza di Roma e specializzata a Sciences Politiques a Parigi dove ha lavorato e vissuto. Inoltre ha lavorato a lungo nelle Istituzioni ed è stata consigliere per le Relazioni esterne del Presidente del Senato. Ha pubblicato con Gangemi Storia di Nausicaa e con Marsilio Il prigioniero degli Asburgo. Storia di Napoleone ii re di Roma (2011, due edizioni), Re Sole e lo Scoiattolo. Nicolas Fouquet e la vendetta di Luigi xiv (2013, due edizioni, Premio Fiuggi), Il Diavolo zoppo e il suo Compare. Talleyrand e Fouché o la politica del tradimento (2015, due edizioni, Menzione Premio Terriccio, Finalista Aqui Storia, Premio Eccellenze italiane nel mondo, Menzione 100 eccellenze italiane). È opinionista televisiva, ed è professore a contratto integrativo all’università luiss Guido Carli. È Segretario generale della Fondazione Necci, per cui ha curato Memento. La mia storia, di Lorenzo Necci. È stata insignita della onorificenza di Chevalier de l’Ordre des Arts e des Lettres dal Ministro della Cultura francese.
Irene Bignardi per venticinque anni ha lavorato a «la Repubblica» – con cui collabora tuttora – come inviato di cultura e critico cinematografico. Ha diretto il Mystfest, il Festival Internazionale del Film di Locarno e, per l’ONU, Desert Nights. Ha insegnato Storia del cinema allo IUAV di Venezia ed è stata presidente di Filmitalia. È autrice di vari volumi. Per Marsilio sono usciti: Americani. Un viaggio da Melville a Brando (2005), Le cento e una sera. Piccola guida personale al cinema in DVD (2008) e Storie di cinema a Venezia (2012) per il quale le è stato assegnato il Premio Fabbri Miglior Libro di cinema.
Carlo Ossola (Torino, 1946) è professore al Collège de France, cattedra di Letterature moderne dell’Europa neolatina. Per Marsilio ha curato Il Porto Sepolto (1916) di Giuseppe Ungaretti, e introdotto l’Edipo di Emanuele Tesauro e gli Oratori sacri di Pietro Metastasio. Sempre per Marsilio sono usciti: Il continente interiore, un itinerario di meditazioni lungo 52 stazioni di sosta e di lettura (Premio Pavese e Premio Pisa, 2010), Introduzione alla Divina Commedia (2012), Ungaretti, poeta (2016), Nel vivaio delle comete (2018).
Angelo Petrella è nato a Napoli nel 1978. Ha scritto i romanzi Cane rabbioso (2006), Nazi Paradise (2007), La città perfetta (2008), Le api randage (2012), Pompei. L'incubo e il risveglio (2014), Operazione Levante (2017), tradotti anche all'estero. Come sceneggiatore firma soggetti e script per il cinema e la televisione. Con Marsilio ha pubblicato Fragile è la notte (2018), prima indagine di Denis Carbone.
Enrico Remmert è nato nel 1966 a Torino. Ha pubblicato tre romanzi, Rossenotti (Marsilio 1997), La ballata delle canaglie (Marsilio 2002) e Strade bianche (Marsilio 2010). È tradotto in una decina di lingue.
Riccardo Ruggeri (1934) si considera un ex di professione. Ex balbuziente, ex operaio, ex travet, ex manager, ex Ceo di multinazionali, ex consulente internazionale di business, ex fondatore di start up, ex imprenditore. Da dieci anni legge, riflette, scrive, viaggia, per cercare di capire in quale mondo vivranno i suoi amati nipoti. Finora non c’è riuscito.
Maurizio Sacconi è stato docente a contratto di Economia del lavoro, funzionario dell'Organizzazione internazionale del lavoro, Agenzia delle Nazioni Unite, e ministro del Lavoro e delle Politiche sociali.
Mattia Signorini è nato a Rovigo nel 1980. Ha pubblicato Lontano da ogni cosa (Salani 2007; tea 2011) e Ora (Marsilio 2013). Ha fondato la scuola di scrittura creativa Palomar. I suoi romanzi sono tradotti in otto paesi.
Enrica Bonaccorti vive e lavora a Roma. Nota per la conduzione di programmi televisivi e radiofonici, come attrice di prosa in teatro o nei classici sceneggiati in televisione, da sempre ha contemporaneamente frequentato la sua più antica passione, la scrittura: per Modugno ha scritto i testi de La lontananza e di Amara terra mia, e ha firmato la sceneggiatura di Cagliostro, un film con Massimo Girotti e Curd Jurgens. Le sono stati assegnati la Maschera d'argento per la radio, tre Telegatti per la televisione, il Flaiano, il Penne pulite e il Guidarello d'oro per la sua attività giornalistica. Dal 2007 al 2012 ha condotto su Radio Uno Rai il programma «Tornando a casa». Con Marsilio ha pubblicato La Pecora rossa (2007) e L'uomo immobile (2010).
Marcello Veneziani (Bisceglie, 1955), giornalista e scrittore, ha fondato e diretto varie riviste. Ha scritto per diverse testate, tra cui «il Giornale», «Il Messaggero», «la Repubblica», «La Stampa», «L’Espresso» e «Panorama». Attualmente è editorialista de «Il Tempo». Autore di numerosi volumi, con Marsilio ha pubblicato Lettera agli italiani (2015), che ha ispirato un format teatrale portato in tour in tutta Italia, Alla luce del mito e Imperdonabili. Cento ritratti di maestri sconvenienti (usciti entrambi nel 2017).
Alessandro Zaccuri (La Spezia, 1963) vive a Milano, dove lavora come giornalista del quotidiano «Avvenire». Ha pubblicato saggi sul cinema (Citazioni pericolose: il cinema come critica letteraria, Fazi 2000), sull’immaginario cristiano (In terra sconsacrata, Bompiani 2008) e su quello moderno (Non è tutto da buttare, La Scuola 2016), nonché tre romanzi: Il signor figlio, Mondadori 2007 (Premio Selezione Campiello); Infinita notte, Mondadori 2009; Dopo il miracolo, Mondadori 2012. Con Marsilio ha pubblicato l'ebook Il tablet e la mezzaluna, della collana Meticciati a cura dlela Fondazione Oasis







Altre Informazioni

ISBN:

9788829701841

Condizione: Nuovo
Formato: EPUB
Pagine Arabe: 272





Cos'è l'ePub

Il formato EPUB è uno standard libero e aperto che è stato sviluppato e pensato specificamente per la produzione di libri digitali. Il grande vantaggio di questo formato è che permette al testo di adattarsi automaticamente allo schermo del dispositivo di lettura, di aumentare o diminuire la dimensione del carattere, personalizzando al massimo l’esperienza di lettura.




Cos'è Adobe DRM

Adobe DRM è una tecnologia di Adobe ampiamente utilizzata dagli editori per la distribuzione e protezione dei loro eBook. Il DRM di Adobe è compatibile con la larga maggioranza di lettori eBook. Tra le eccezioni c’è il Kindle. Per visualizzare un elenco dei lettori eBook che supportano il DRM Adobe clicca qui.

Per scaricare e leggere un eBook protetto da DRM Adobe è necessario disporre di un account Adobe, ovvero un ID e una password autorizzati da Adobe e scaricare il programma gratuito Adobe Digital Editions.

Per creare un ID Adobe effettua le seguenti operazioni:
  1. Vai sul sito www.adobe.it
  2. Clicca sulla voce Accedi in alto a destra
  3. Clicca sul bottone Crea un account Adobe
  4. Segui le istruzioni
Per scaricare il programma Adobe Digital Editions visita questa pagina.

Per leggere i file protetti da Adobe DRM: per i dispositivi Apple (iPad, iPod Touch e iPhone) è consigliabile scaricare l'applicazione gratutita Bluefire Reader. Clicca qui per maggiori informazioni.

Per i dispositivi Android (tablet e smartphone) è consigliata l'applicazione Aldiko, disponibile gratuitamente nel market. Clicca qui per maggiori informazioni.




Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X