La Vera Storia Del Dipinto: “Lasciate Che I Pargoli Vengano A Me” - Michaela Amelio | E-Book Epub Gruppo Albatros Il Filo 06/2019 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro
ARGOMENTO:  EBOOKS > ARTE

michaela amelio - la vera storia del dipinto: “lasciate che i pargoli vengano a me”

La vera storia del dipinto: “Lasciate che i pargoli vengano a me”

michaela amelio




Formato: EPUB
DRM: Nessuna
Dimensioni: 7774 KB

PREZZO
9,49 €




Pagabile anche con 18App Bonus Cultura e Carta del Docente


Facebook Twitter Aggiungi commento


ebook

Compatibilità

Computer
Questo eBook è compatibile con tutti i PC con sistema operativo Windows, Linux, Mac. Per poter leggere il libro digitale è necessario scaricare un programma di e-reading quale ad esempio Calibre.
Android
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi (Tablet e Smartphone) che utilizzano il sistema operativo Android. Per poter leggere il libro digitale è necessario scaricare un programma di e-reading quale ad esempio Aldiko
eBook Reader
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi eBook Reader.
iPhone/iPad
Questo eBook è compatibile con tutti i dispositivi come iPhone, iPad, iPod Touch che utilizzano il sistema operativo IOS.
Kindle
Questo eBook non è compatibile con l’eBook Reader di Amazon Kindle. Tuttavia utilizzando il programma gratuito Calibre è possibile convertire il file da ePub a Mobi, il formato proprietario di Amazon, e leggere il libro digitale su Kindle.




Dettagli

Lingua: Italiano
Pubblicazione: 06/2019





Trama

Il presente volume nasce con l’intento di documentare il ritrovamento di una tela autografa della pittrice Artemisia Gentileschi, datata 1626 e rimasta per lungo tempo chiusa in un magazzino della Basilica dei Santi Ambrogio e Carlo al Corso. Del dipinto, che si ispira a un famoso episodio evangelico, era nota ai critici solo una copia eseguita qualche anno più tardi da Pacecco De Rosa, ma fino al momento del rinvenimento da parte dell’autrice non c’erano notizie certe sulla sua esistenza, né tantomeno se ne poteva rintracciare l’esatta ubicazione. Attraverso uno scrupoloso lavoro di restauro conservativo – puntualmente descritto e illustrato tramite un cospicuo numero di immagini – la tela e la sua cornice sono state riportate all’antico splendore, restituendo così al pubblico uno straordinario esempio del talento della più grande artista donna della storia italiana.

Michaela Amelio è nata a Roma il 10 luglio del 1973. A Roma studia per cinque anni all’Istituto Statale d’Arte e, dopo la maturità in arte applicata, si dedica allo studio della conservazione e del restauro delle opere antiche, specializzandosi nel restauro di tele e tavole lignee e sculture policrome e, successivamente, di affreschi e dipinti murali; all’attivo anche uno stage su materiale lapideo (marmo e pietra). Dal 1992 ha lavorato al restauro di numerose opere in diversi luoghi d’arte, tra cui il Museo Civico di Turania (Rieti) e il museo privato Luigi Bellini di Firenze. All’attivo sono presenti a suo nome altre pubblicazioni riguardanti ricerche iconografiche svolte su opere d’arte religiose poco conosciute, come il saggio dedicato all’affresco del 400, della “Madonna di Torano” e le opere di padre Fedele da S. Biagio (zona del viterbese) e altre pubblicazioni in seguito a ricerche effettuate nella zona del reatino. Inoltre un testo che descrive la personale esperienza nel restauro, seguito da ricerche iconografiche svolte durante la fase analitica e conservativa su dipinti inediti di grandi pittori. Queste ricerche ne hanno determinato un avvicinamento volto alla conoscenza dell’iconografia, in quanto memoria, e alla simbologia protocristiana.







i libri che interessano a chi ha i tuoi gusti





Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X