home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro
ARGOMENTO:  LIBRI > STORIA E SAGGISTICA

bernardi ulderico - terre perse. l'amputazione della venezia giulia dall'8 settembre al 10 febbraio

TERRE PERSE. L'AMPUTAZIONE DELLA VENEZIA GIULIA DALL'8 SETTEMBRE AL 10 FEBBRAIO


4 stelle su 5 1 recensioni presenti


Disponibilità: Normalmente disponibile in 5 giorni


PREZZO
15,00 €
NICEPRICE
14,25 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con 18App Bonus Cultura e Carta del Docente


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Pubblicazione: 05/2021





Trama

Venezia Giulia non esiste più. Tra Alpe e Mare era formata da sei provincie: Udine, Gorizia, Trieste, Pola, Fiume, Zara. Due tremende guerre mondiali e un insieme di guerre civili hanno frantumato legami antichi di lingue e culture miste, fino a ingoiare nella storia, come oscure voragini carsiche, la metà di questo territorio. Il 10 febbraio 1947, con il Trattato di pace imposto dalle grandi potenze alleate, Francia, Inghilterra, Stati Uniti d'America e Unione Sovietica hanno umiliato questa parte d'Italia, la sua intelligenza e il suo lavoro, costringendo all'esodo oltre trecentomila cittadini, prevalentemente di lingua italiana, disperdendoli in una diaspora per tutta la penisola, nell'emigrazione al di là dell'Oceano Atlantico, in Australia e in varie parti dell'Europa. Resta la memoria, dei vivi e dei morti. Da oltre settant'anni attendono che l'ideale che fu dei Tommaseo, dei Gioberti, dei Mazzini e di ogni europeista si ricomponga e l'unità nella diversità si apra al multiculturalismo, e la pace del pluralismo si affermi in tutta la sua aspirazione a uno scambio di nuova civiltà.










Altre Informazioni

ISBN:

9788885460829

Condizione: Nuovo
Collana: STORIA
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 136





I vostri commenti al Libro

1 recensioni presenti.

25/10/2021 Di storto.illario.53
4 stelle su 5

Un libro ben fatto e ricco di notizie.



Dicono di noi