Prendiluna - Benni Stefano | Libro Feltrinelli 05/2017 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

benni stefano - prendiluna

PRENDILUNA




Disponibilità: Normalmente disponibile in 5 giorni

PREZZO
€ 16,50
NICEPRICE
€ 14,02
SCONTO
15%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre € 29,00.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Feltrinelli

Pubblicazione: 05/2017





Multimedia





Note Editore

Prendiluna è il nuovo libro di Stefano Benni che ci porta nel surreale mondo di Prendiluna. Un romanzo travolgente che fa riflettere sull'annoso confronto tra bene e male attraverso un racconto a cavallo tra la realtà e l'immaginario, tipico dell'autore bolognese. Un libro per vivere con consapevolezza il nostro tempo senza arrendersi all'orrore contemporaneo che troppo spesso ci circonda.




Trama

Una notte in una casa nel bosco, un gatto fantasma affida a Prendiluna, una vecchia maestra in pensione, una Missione da cui dipendono le sorti dell'umanità. I Diecimici devono essere consegnati a dieci Giusti. È vero o è un'allucinazione? A partire da questo momento non saprete mai dove vi trovate, se in un mondo onirico farsesco e imprevedibile, in un sogno Matrioska in un Trisogno profetico, se state vivendo nel delirio di un pazzo o nella crudele realtà dei nostri tempi. Incontrerete personaggi magici, comici, crudeli. Dolcino l'Eretico e Michele l'Arcangelo - forse creature celesti, forse soltanto due matti scappati da una clinica, che vogliono punire Dio per il dolore che dà al mondo. Un enigmatico killer-diavolo, misteriosamente legato a Michele. Il dio Chiomadoro e la setta degli Annibaliani, con i loro orribili segreti e il loro disegno di potere. E altri vecchi allievi di Prendiluna: Enrico il Bello, Clotilde la regina del sex shop, Fiordaliso la geniale matematica. E il dolce fantasma di Margherita, amore di Dolcino, uccisa dalla setta di Chiomadoro. E conosceremo Aiace l'odiatore cibernetico e lo scienziato Cervo Lucano che insegna agli insetti come ereditare la terra. Viaggeremo attraverso il triste rettilario del mondo televisivo, e la gioia dei bambini che sanno giocare al Pallone Invisibile, periferie desolate e tunnel dove si nascondono i dannati della città. Conosceremo i Diecimici - come Sylvia la gatta poetessa, Jorge il gatto telepatico, Prufrock dalle nove vite - e poi Hamlet il pianista stregone, il commissario Garbuglio che vorrebbe diventare un divo dello schermo, e l'ultracentenaria suor Scolastica, strega malvagia e insonne in preda ai rimorsi. Fino all'Università Maxonia, dove il sogno diventerà una tragica mortale battaglia e ognuno incontrerà il proprio destino. E ci sveglieremo alla fine sulla luna, o in riva al mare, o nella dilaniata realtà del nostro presente.




Recensione Libraio

Che festa meravigliosa i libri di Stefano Benni: ti immergono nel suo immaginario, ti fanno innamorare di ogni personaggio, ridere a ogni neologismo, e poi ti fanno perdere nei labirinti della sua fantasia. Ti fanno un regalo grandissimo di vitalità e di creatività. Benni è un poeta, un filosofo contemporaneo, un umorista finissimo, un osservatore del nostro tempo dotato di sarcasmo pungente, capace di creare illusioni e speranze, votato a una religiosità gioiosa, semplice e ironica. È un giocoliere della parola.
Per sventare l'Apocalisse, la vecchia insegnante Prendiluna ha una missione, che le viene affidata dal fantasma del gatto Ariel: prendere i Diecimici e trovare loro dieci nuovi padroni, dieci Giusti, per dimostrare al Diobono che il bene esiste ancora.
Il tempo è poco e Prendiluna parte, i mici dentro una valigia, quattro buchi per farli respirare e un po' di croccantini. Non sappiamo se è una sua visione, se è realtà, se è uno dei sogni Matrioska, che si sa, sono i più affascinanti, o un Trisogno. Vero è che sulla strada di Prendiluna si mettono anche Dolcino e Michele, eretico uno, arcangelo con spada l'altro, scappati dal manicomio per ritrovare la loro cara insegnante, prendere a ceffoni il Diobono, e annientare la setta degli Annibaliani. C'è il Dio Chiomadoro alla loro testa, c'è una suora millenaria in carrozzina, ci sono diavoli e ci sono sacerdoti, eserciti di insetti addestrati alla guerra, poliziotti frustrati dalle serie tv americane, dove i dialoghi sono cool e le indagini spettacolari.
Difficile per Prendiluna individuare i Giusti in un mondo ormai arido e senza sentimento, popolato da contagiati di schermofilia, soggetti a crisi d'astinenza se privati del proprio smartafono, da haters che riversano odio sul mondo e seminano ingiurie in chat, e dalla furia razzista e arrogante dei Trumpini e delle Trumpine.
Ma Prendiluna non vede tutto nero, lei sa leggere il cuore delle persone, e i Giusti sono scovati sotto le vesti più improbabili. Si suona il jazz, si vendono dildi di ogni fattura, si vive nei sotterranei come dannati, homeless in un universo di sconfitti ma puri. Si gioca a calcio, bambini con un pallone invisibile, e sono loro a tenere lontano il diavolo, bambini veri, tutti rutti e ingenuità, come antidoto alla cattiveria. Lì si nasconde la vera emozione, e la speranza di redenzione. "Un pallone vero ce l'hanno in tanti, ma solo i bambini e pochi altri sanno trovare il Pallone Invisibile.
Se impari a giocare col pallone vero puoi diventare un campione, ma se sai giocare col Pallone Invisibile sei quello che vuoi tu, sei tutti i campioni che ci sono al mondo."

Recensione di Francesca Cingoli






Altre Informazioni

ISBN:

9788807032400

Condizione: Nuovo
Collana: I NARRATORI
Dimensioni: 221 x 25 x 139 mm
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 212






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X