Pomigliano Non Si Piega - Storia Di Una Lotta Operaia Raccontata Dai Lavoratori - Circolo Prc Fiat Auto-Avio Di Pomigliano D'arco (Curatore) | Libro Ac Editoriale 05/2011 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

circolo prc fiat auto-avio di pomigliano d'arco (curatore) - pomigliano non si piega - storia di una lotta operaia raccontata dai lavoratori

POMIGLIANO NON SI PIEGA - Storia di una lotta operaia raccontata dai lavoratori




Disponibilità: solo 1 copia disponibile, compra subito!

PREZZO
8,00 €
NICEPRICE
7,60 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

AC EDITORIALE

Pubblicazione: 05/2011





Note Editore

Pomigliano non si piega. In un libro parlano gli operai. Da quel fatidico 22 giugno dello scorso anno, quando gli operai di Pomigliano espressero nel referendum sul ricatto imposto da Marchionne una opposizione che spazzò i sogni plebiscitari del manager col maglioncino, sulla Fiat hanno parlato e scritto tutti. Economisti, politici, giornalisti, dirigenti sindacali, filosofi uomini di spettacolo. Ora parlano gli operai. Il libro Pomigliano non si piega. Storia di una lotta operaia raccontata dai lavoratori non è un libro "sugli" operai, non è un libro "per gli operai", ma è un libro "degli operai". Si tratta di un gruppo ben definito: i lavoratori della Fiat di Pomigliano d'Arco e dell'indotto che in questi anni hanno costruito un sistematico intervento politico nella fabbrica attraverso il circolo di Rifondazione comunista Fiat auto-Avio e nella Fiom-Cgil. I contributi raccolti non sono quindi semplici testimonianze, anche se non mancano le descrizioni puntigliose della vita nello stabilimento e del conflitto politico e sindacale che lo attraversa, ma sono il frutto di una elaborazione collettiva che non teme di porsi all'altezza della sfida lanciata dal management Fiat. Non è retorica dire che il 22 giugno, quel 36 per cento di No a Marchionne hanno segnato il punto di svolta nel conflitto operaio nel nostro paese. Più volte il segretario nazionale della Fiom Maurizio Landini ha ribadito questo punto: senza quel voto non ci sarebbe stata la grande manifestazione del 16 ottobre 2010, che per la prima volta da anni ha posto il conflitto operaio come pietra angolare per la costruzione dell'opposizione nel nostro paese e come elemento di guida e traino per l'insieme dei movimenti di opposizione sociale. È stato quel voto ad aprire la strada al No della Fiom all'accordo di Mirafiori, con il 46 per cento di contrari (la maggioranza fra gli operai) che ha spinto a una nuova e ulteriore radicalizzazione dello scontro in Fiat e non solo.







Altre Informazioni

ISBN:

9788887168112

Condizione: Nuovo
Dimensioni: 12 x 17 cm.
Pagine Arabe: 208






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X