Polaportrait©. Icone D'occidente - Osti Maurizio | Libro Pazzini 03/2010 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

osti maurizio - polaportrait©. icone d'occidente

POLAPORTRAIT©. ICONE D'OCCIDENTE




Disponibilità: Normalmente disponibile in 10 giorni


PREZZO
30,00 €
NICEPRICE
25,50 €
SCONTO
15%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Pazzini

Pubblicazione: 03/2010





Trama

Libro-catalogo il cui neologismo del titolo mette insieme, la tecnica della foto Polaroid con il termine portrait, (ritratto) in inglese che, associato al simbolo di copyright vuole enunciare immediatamente l'originalità dell'operazione. Come scrive Valerio Dehò critico e autore del testo, l'artista propone un'operazione di salvataggio dell'aura, utilizzando, non in modo canonico, la polaroid stessa e attraverso l'uso del silicone quella del ritratto d'artista come veicolo assoluto, unico, legato alla vocazione originaria della pittura. Osti in questi polaportraits riesce a dare fisicità al volto, il silicone perturba, inquieta, ferisce l'immagine, elude la serialità ingannandola proprio con l'ultima fotografia, con lo strumento di riproduzione che si nega per far sopravvivere l'arte e l'enigma dello sguardo. L'artista parte da un'immagine fotografica e vi aggiunge tutta la memoria dell'arte che va dalla tavola di legno, ricordo della pittura, fino al XVI secolo e di un'altra tecnica come la foglia d'oro che richiama storie bizantine o comunque le articolazioni del sacro, come rimanda il sottotitolo "Icone d'Occidente". Polaportrait si può dire che sia una cellula di sopravvivenza per tecniche fotografiche in estinzione, per un'idea di pittura legata ancora al mistero dello sguardo.




Note Libraio

Maurizio Osti con 60 “Polaportrait”, nome che mette insieme la tecnica della foto Polaroid con il termine ritratto in inglese, propone in questa mostra una riflessione sui rapporti tra fotografia e pittura, tra lo sguardo di chi diventa soggetto dell’opera d’arte e quello dello spettatore che l’ osserva. In questo caso l’artista propone un’operazione artistica di salvataggio dell’aura: da una parte quella della polaroid stessa, strumento tecnico in disuso perchè completamente soppiantato dalle tecniche digitali e quella del ritratto d’artista come veicolo assoluto, originario legato alla vocazione originaria della pittura.

Osti in questi Polaportraits riesce a dare fisicità al volto, elude la serialità ingannandola proprio con l’ultima fotografia, con lo strumento di riproduzione che si nega per far sopravvivere l’arte e l’enigma dello sguardo. L’artista parte da un’immagine fotografica, ma già in formato non riproducibile, e vi aggiunge tutta la memoria dell’arte che va dalla tavola di legno, ricordo della pittura fino al XVI secolo e di un’altra tecnica come la foglia d’oro che richiama storie bizantine o comunque le articolazioni del sacro.







Altre Informazioni

ISBN:

9788862570671

Condizione: Nuovo
Collana: DONARIA
Pagine Arabe: 144






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X