La Morte Del Padre - Knausgard Karl O. | Libro Feltrinelli 11/2014 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

knausgard karl o. - la morte del padre

LA MORTE DEL PADRE




Disponibilità: Momentaneamente non ordinabile

Attenzione: causa emergenza sanitaria sono possibili ritardi nelle spedizioni e nelle consegne.


PREZZO
20,00 €
NICEPRICE
19,00 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Feltrinelli

Pubblicazione: 11/2014





Note Editore

La morte del padre racconta la duplice battaglia condotta da Knausgård nei confronti dell'esistenza: una più "banale", poco eroica che riguarda il quotidiano, le incombenze legate alla famiglia, l'altra, che si sofferma sul significato della vita, della propria, e sulle ambizioni che l'autore ha nei confronti dello scrivere. Il romanzo scandaglia cosa vuol dire crescere in un ambiente e in un mondo che appare completo, esaustivo e chiuso, dove si staglia nettamente la figura del padre. Ed è proprio la morte del padre, diventato alcolista, a rappresentare uno dei momenti di svolta nella vita di Knausgård, che ripercorre la sua infanzia e adolescenza con gli occhi di un giovane ancora acerbo e allo stesso tempo con l'esperienza di un uomo di quasi quarant'anni, che adesso ha una seconda moglie, tre figli piccoli e si è trasferito in Svezia. Consacrato nel mondo come un capolavoro proustiano, La morte del padre è un'opera di straordinaria originalità letteraria. Irresistibilmente leggibile, scritta come se ne andasse della vita stessa dell'autore, è una lettura che dà dipendenza e che dimostra, con una nitidezza senza precedenti, come la nostra autobiografia possa assumere paradossalmente una valenza universale. I primi due volumi dell'opera sono usciti pochi anni fa per Ponte alle Grazie, che poi ha deciso di interrompere la pubblicazione. Certi del suo valore immenso, abbiamo colto l'occasione al balzo e abbiamo deciso di pubblicare, in una nuovissima traduzione, l'intera opera, dal principio.




Trama

"Quando si sa troppo poco, è come se questo poco non esistesse, ma anche quando si sa troppo, è come se questo troppo non ci fosse. Scrivere significa portare alla luce l'esistente facendolo emergere dalle ombre di ciò che sappiamo. La scrittura è questo. Non quello che vi succede, non gli avvenimenti che vi si svolgono, ma lì, in se stessa. Lì, risiede il luogo e l'obiettivo dello scrivere. Ma come si arriva a questo lì? Era questa la domanda che mi ponevo mentre seduto su una panchina di quel quartiere di Stoccolma bevevo caffè e i muscoli si stavano rattrappendo dal freddo e il fumo della sigaretta si dissolveva in quell'enorme spazio fatto d'aria che mi sovrastava. Per molti anni avevo cercato di scrivere di mio padre, ma senza riuscirci, sicuramente perché tutto questo era troppo vicino alla mia vita e quindi non era facile costringerlo in un'altra forma, che invece costituisce il presupposto base della letteratura. È la sua unica legge: tutto deve piegarsi alla forma. Ecco perché gli scrittori che posseggono uno stile marcato scrivono spesso libri deboli. Ecco perché quegli autori che si occupano di argomenti e temi forti scrivono libri deboli. La potenza insita nel tema e nello stile deve essere spezzata affinché possa nascere la letteratura. È questa demolizione che viene definita 'scrivere'. Lo scrivere riguarda più il distruggere che il creare."




Autore

Karl Ove Knausgård è nato a Oslo nel 1968. Ha studiato Letteratura all'Università di Bergen e vive a Malmö, in Svezia, con la moglie e i tre figli. Per il suo primo romanzo Ute av verden (1991) è stato insignito del Norwegian Critics Prize for Literature, primo caso di assegnazione del premio a un debuttante. Il secondo romanzo, En tid for alt, ha vinto molti premi ed è stato giudicato tra i migliori 25 romanzi norvegesi di tutti i tempi. Ma se i primi due romanzi sono stati solo molto ben accolti dalla critica e dai lettori norvegesi, è con la pubblicazione del suo capolavoro, i sei volumi intitolati La mia battaglia, più di 3500 pagine autobiografiche, e con le traduzioni che sono seguite, che Karl Ove Knausgård raggiunge l'immortalità letteraria, diventando uno dei più grandi scrittori viventi al mondo. La morte del padre, il primo volume della serie, si è aggiudicato il prestigioso Brage Award in Norvegia ed è finalista all'Impac Dublin Literary Award 2014.







Altre Informazioni

ISBN:

9788807031144

Condizione: Nuovo
Collana: I NARRATORI'
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 505
Traduttore: Margherita Potestà Heir






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X