La Congiura Dei Loquaci - Savatteri Gaetano | Libro Sellerio 03/2017 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

savatteri gaetano - la congiura dei loquaci

LA CONGIURA DEI LOQUACI




Disponibilità: solo 1 copia disponibile, compra subito!

Se ordini entro 8 ore e 17 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express



PREZZO
13,00 €
NICEPRICE
12,35 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con 18App Bonus Cultura e Carta del Docente


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Sellerio

Pubblicazione: 03/2017





Trama

Una comunità in cui l'omertà è regola aurea improvvisamente comincia a parlare, ad accusare. Che gioco sociale c'è dietro, che concetto di giustizia? Nel novembre del 1944 a Racalmuto, il paese di Sciascia e di Gaetano Savatteri, viene ucciso il sindaco durante la passeggiata serale, di fronte a molti testimoni. Invece di tacere come norma e obbligo in tali circostanze, costoro diventano loquaci e tutti accusano uno zolfataro, un personaggio odioso soprannominato "Centoedieci", che presto viene giudicato e condannato. Eppure è tanto evidente a tutti la sua innocenza che ne nasce un detto nel paese: "Tantu paga Centoedieci". Sul fatto vero accaduto nel periodo torbido e confuso seguito allo sbarco angloamericano in Sicilia è costruito questo «romanzo senza passione» che vuole riflettere e scoprire. Con una Nota di Andrea Camilleri. Con una Nota di Andrea Camilleri.




Note Editore

La congiura dei loquaci è un libro di Gaetano Savatteri che racconta della morte del sindaco di Racalmuto, di cui è subito accusato "Centodieci" contro cui è stata montata una "congiura dei loquaci" per nascondere l'identità dei veri assasini, appartenenti a un noto clan mafioso della zona...




Prefazione

«Io conoscevo quell'uomo, ad attribuirgli un furto non avrei avuto dubbi, mai avrei creduto fosse capace di uccidere. Ma tutti possono sbagliare: io o i giudici, oso dire anche un maresciallo dei carabinieri può sbagliare; perciò tremo al pensiero di dover giudicare». Leonardo Sciascia

«Apparve evidente che l'assassino non era lo zolfataio, incastrato da testimonianze di gente divenuta improvvisamente loquace, mentre prima non si riusciva a tirar loro fuori di bocca una parola manco con le tenaglie… un capro espiatorio così esemplare da passare in proverbio: Tantu paga Centuedeci». Andrea Camilleri




Autore

Gaetano Savatteri (Milano, 1964), giornalista cresciuto in Sicilia, vive e lavora a Roma. Ha pubblicato: La ferita di Vishinskij (2003), Gli uomini che non si voltano (2006), Uno per tutti (2008), La volata di Calò (2008), La fabbrica delle stelle (2016).







Altre Informazioni

ISBN:

9788838936319

Condizione: Nuovo
Collana: LA MEMORIA
Dimensioni: 167 x 15 x 118 mm
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 186






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X