L'economia Del Viver Bene - Fioramonti Lorenzo | Libro Chiarelettere 06/2020 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

fioramonti lorenzo - l'economia del viver bene

L'ECONOMIA DEL VIVER BENE Dalla pandemia del coronavirus alla salute delle persone e dell'ambiente




Disponibilità: solo 4 copie disponibili, affrettati!

PREZZO
16,00 €
NICEPRICE
15,20 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Chiarelettere

Pubblicazione: 06/2020





Note Editore

La denuncia e le proposte di un ex ministro della Repubblica, filosofo, economista, cittadino impegnato, cervello in fuga tornato in Italia.
La testimonianza di un politico fuori dal coro che ha posto la scuola e la ricerca al centro del suo impegno. E che per questo è stato costretto alle dimissioni. Nessuna celebrazione, nessuna attestazione di buona condotta. Questo libro vuole solo dare la parola a un politico, già docente universitario in Italia e all'estero, che ha detto una cosa e l'ha fatta. Ci ha incuriosito. In questo libro le sue tesi sulla scuola e sul futuro dell'Italia per uscire dalla palude in cui siamo affondati.




Prefazione

"Fioramonti fa parte di una nuova generazione di economisti assai liberi per guardare il mondo senza pregiudizi. È così che ha capito che l'economia non esiste senza la società, la natura e la politica. Si capisce dalla sua opera che l'economia pura è un'illusione tecnocratica." Jean-Paul Fitoussi




Trama

La vera sfida dell'epoca contemporanea è governare gli effetti delle crisi ambientali e sanitarie. Da oltre un decennio l'ex ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Lorenzo Fioramonti lavora a un modello di "economia per stare bene", la wellbeing economy, che pone al centro la qualità della vita delle persone e degli ecosistemi: i due aspetti infatti sono interconnessi e costituiscono la base di qualunque prospettiva di progresso umano. Fioramonti indica diverse strade da percorrere. A cominciare dalla scuola, cenerentola di tutti i governi italiani, e ora, in seguito alla pandemia, ancora più fragile, mentre invece dovrebbe essere la protagonista principale della ripartenza. Senza istruzione adeguata non c'è futuro. Parola di un ministro che, per assicurare maggiori fondi alla formazione e alla ricerca, ha proposto un "fisco intelligente", capace di incoraggiare consumi positivi per la salute e per l'ambiente e tassare quelli nocivi. L'era del Pil è finita. Serve un nuovo modello di crescita, che non produca i disastri sociali e ambientali degli ultimi decenni. Servono governi più innovativi, che abbiano il coraggio di sperimentare politiche economiche basate sulla sostenibilità. E imprese capaci di creare non solo profitto, ma anche benessere sociale e ambientale. Abbiamo gli strumenti e le tecnologie per rilanciare il paese e, con esso, il resto d'Europa. Ci vuole la volontà di farlo. Siamo noi a governare l'economia, non il contrario.




Autore

Lorenzo Fioramonti è professore ordinario di Economia politica e direttore del Centro studi sull'innovazione della governance dell'Università di Pretoria. È inoltre professore straordinario alla School of Public Leadership dell'Università di Stellenbosch (Sudafrica), docentge presso il Centre for Social Investment dell'Università di Heidelberg ed è associato all'Università delle Nazioni Unite. È autore di diversi volumi, tra cui Il mondo dopo il Pil. Ha scritto su The Guardian, Financial Times, New York Times, Die Press, Der Freitag.
È stato eletto alla Camera dei deputati nel 2018 ed è stato nominato sottosegretario al ministero dell'Istruzione nel primo governo Conte. Nel settembre del 2019 è diventato ministro dell'Istruzione nel secondo governo Conte. Si è dichiarato favorevole alla rimozione del crocifisso dalle scuole e ha introdotto lo studio dei cambiamenti climatici e dello sviluppo sostenibile. Il 25 dicembre 2019 si è dimesso dal governo perché nella legge di bilancio non erano stati stanziati i 3 miliardi per la scuola come da sua richiesta. Il 30 dicembre 2019 è uscito dal M5S.







Altre Informazioni

ISBN:

9788832963342

Condizione: Nuovo
Collana: REVERSE
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 151






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X