Kaddish Per Il Bambino Non Nato - Kertesz Imre | Libro Feltrinelli 06/2015 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

kertesz imre - kaddish per il bambino non nato

KADDISH PER IL BAMBINO NON NATO




Disponibilità: Momentaneamente non ordinabile

Attenzione: causa emergenza sanitaria sono possibili ritardi nelle spedizioni e nelle consegne.


PREZZO
7,00 €
NICEPRICE
6,65 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


ALTRI FORMATI

Disponibile anche in formato eBook al prezzo di 4,99 €





Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Feltrinelli

Pubblicazione: 06/2015





Prefazione

Il terzo e ultimo romanzo della trilogia dell'"essere senza destino" di Kertész nella quale il premio Nobel esplora la possibilità di continuare a vivere a dispetto dell'orrore della storia. Una delle meditazioni più eloquenti mai scritte sull'Olocausto.




Trama

Nel culto ebraico, il kaddish è una breve preghiera composta da piccole formule di lode a Dio in lingua aramaica.
Ricorre spesso durante le orazioni giornaliere e viene recitata anche in suffragio dell'anima di un parente. La prima parola di questo Kaddish per un bambino non nato è "No!". È così che il narratore, uno scrittore ebreo ungherese di mezz'età, György Köves, già presente nei due precedenti romanzi della trilogia kertésziana, risponde a un conoscente che gli chiede se ha un figlio. È la stessa risposta data alla moglie (ora ex moglie) quando, anni prima, lei aveva espresso un desiderio di maternità. La perdita, l'anelito, il rimpianto che tormenta gli anni tra i due "no" dà luogo a una delle meditazioni più eloquenti mai scritte sull'Olocausto. Mentre il narratore si rivolge al bambino che non si è sentito di mettere al mondo, introduce il lettore nei labirinti della sua coscienza, drammatizzando i paradossi che accompagnano la sopravvivenza alla catastrofe di Auschwitz.




Autore

Imre Kertész, nato nel 1929 a Budapest, è stato deportato nel 1944 ad Auschwitz e liberato a Buchenwald nel 1945. Tornato in Ungheria nel 1948, ha lavorato prima come giornalista, poi per mantenersi ha iniziato a tradurre (tra gli altri Freud, Nietzsche, Canetti, Wittgenstein) e a scrivere romanzi e opere per il teatro. Il libro Essere senza destino (Feltrinelli, 1999, premio Flaiano 2001) per molto tempo non ha trovato un editore in Ungheria, una volta uscito è stato ignorato e il suo autore messo al bando. Kertész, che ha dovuto attendere il crollo del Muro di Berlino per vedere riconosciuta la propria opera, in patria e all'estero, ha vinto il premio Nobel per la letteratura nel 2002 e il premio Lettura del Grinzane Cavour nel 2008. Feltrinelli ha pubblicato anche Fiasco (2003), Liquidazione (2005), Storia poliziesca (2007) e Dossier K. (2009).







Altre Informazioni

ISBN:

9788807886249

Condizione: Nuovo
Collana: UNIVERSALE ECONOMICA'
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 107
Traduttore: Sciglitano M. R.






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X