I Vailetti. Una Famiglia Di Pittori A Lodi Nel Novecento - Fontana Sara; Bassano Colombo; Maisano Moro Maria Emilia | Libro Motta Federico 10/2010 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

fontana sara; bassano colombo; maisano moro maria emilia - i vailetti. una famiglia di pittori a lodi nel novecento

I VAILETTI. UNA FAMIGLIA DI PITTORI A LODI NEL NOVECENTO LODI, BIPIELLE ARTE: 16 OTTOBRE 2010 - 26 DICEMBRE 2010

; ;




Disponibilità: Normalmente disponibile in 10 giorni


PREZZO
29,00 €
NICEPRICE
27,55 €
SCONTO
5%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con 18App Bonus Cultura e Carta del Docente


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Pubblicazione: 10/2010





Trama

La pittura delle due generazioni dei Valletti è una celebrazione dei nitidi e poetici paesaggi del territorio lodigiano, con le sue acque, vere e proprie "architetture naturali", le case e le cascine, le nebbie, i filari di pioppi e di gelsi, la ridente e fervida campagna lodigiana, il duro e faticoso lavoro nei campi; valori, questi ultimi, non solo pittorici, da tramandare alle generazioni future. Le opere esposte sono, quindi, testimonianza dell'abilità di questi artisti che con diverse tecniche dimostrano la loro bravura e maestria, opere inserite a pieno titolo nell'arte lombarda e italiana del Novecento.




Note Libraio

24 ORE Cultura pubblica un volume sulla famiglia Vailetti, stirpe di pittori lodigiani attivi nel '900, guidata dal padre Giuseppe e portata avanti dai figli Santino e Benito. L'intento del volume è dare lustro a una famiglia, quella dei Vailetti, che ha caratterizzato la pittura figurativa e di paesaggio nella tradizione artistica del lodigiano. Giuseppe Vailetti (1889 - 1950) è stato caposcuola di una forma espressiva che ha coinvolto anche i due figli, Santino e Benito di cui esiste una vasta e qualificata produzione presso collezioni pubbliche e private.
Nel volume, oltre a un ricco apparato iconografico con più di 100 tavole corredate da una dettagliata scheda anagrafica, sarà presente un'interessante conversazione con Maria Emilia Maisano Moro del FAI. Il saggio principale di commento all'opera pittorica di questa famiglia di pittori porterà invece la firma della studiosa Sara Fontana.
Giuseppe Vailetti formatosi alla Scuola Libera del Nudo presso l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano intraprende la professione di decoratore, e insegna disegno ornamentale e decorazione ceramica nelle scuole professionali di Lodi. Realizza la sua prima mostra nel 1922, esponendo paesaggi nitidi e poetici della campagna lodigiana e prosegue con l'attività espositiva, partecipando, nel 26, alla Mostra Nazionale d'Arte a Milano. Diviene presto il pittore di paesaggio per eccellenza sul territorio e trasmette il mestiere ai due figli Santino (1927 - 1969) e Benito (1934 - 2003), che poi frequenteranno la Scuola Libera del Nudo all'Accademia di Brera e si faranno conoscere per paesaggi simili a quelli del padre. Muore il 31 agosto del 1950 e dopo qualche giorno, all'inaugurazione del Premio Città di Lodi gli viene dedicato uno spazio di particolare rilievo. Il Museo civico di Lodi gli dedicherà una mostra retrospettiva nel 1962.
Maria Emilia Maisano Moro è nata a Lodi, e si è laureata in Lettere Moderne presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha insegnato negli Istituti Superiori di Lodi e provincia la St24 ORE Cultura pubblica un volume sulla famiglia Vailetti, stirpe di pittori lodigiani attivi nel '900, guidata dal padre Giuseppe e portata avanti dai figli Santino e Benito. L'intento del volume è dare lustro a una famiglia, quella dei Vailetti, che ha caratterizzato la pittura figurativa e di paesaggio nella tradizione artistica del lodigiano. Giuseppe Vailetti (1889 - 1950) è stato caposcuola di una forma espressiva che ha coinvolto anche i due figli, Santino e Benito di cui esiste una vasta e qualificata produzione presso collezioni pubbliche e private.
Nel volume, oltre a un ricco apparato iconografico con più di 100 tavole corredate da una dettagliata scheda anagrafica, sarà presente un'interessante conversazione con Maria Emilia Maisano Moro del FAI. Il saggio principale di commento all'opera pittorica di questa famiglia di pittori porterà invece la firma della studiosa Sara Fontana.
Giuseppe Vailetti formatosi alla Scuola Libera del Nudo presso l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano intraprende la professione di decoratore, e insegna disegno ornamentale e decorazione ceramica nelle scuole professionali di Lodi. Realizza la sua prima mostra nel 1922, esponendo paesaggi nitidi e poetici della campagna lodigiana e prosegue con l'attività espositiva, partecipando, nel 26, alla Mostra Nazionale d'Arte a Milano. Diviene presto il pittore di paesaggio per eccellenza sul territorio e trasmette il mestiere ai due figli Santino (1927 - 1969) e Benito (1934 - 2003), che poi frequenteranno la Scuola Libera del Nudo all'Accademia di Brera e si faranno conoscere per paesaggi simili a quelli del padre. Muore il 31 agosto del 1950 e dopo qualche giorno, all'inaugurazione del Premio Città di Lodi gli viene dedicato uno spazio di particolare rilievo. Il Museo civico di Lodi gli dedicherà una mostra retrospettiva nel 1962.
Maria Emilia Maisano Moro è nata a Lodi, e si è laureata in Lettere Moderne presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha insegnato negli Istituti Superiori di Lodi e provincia la St24 ORE Cultura pubblica un volume sulla famiglia Vailetti, stirpe di pittori lodigiani attivi nel '900, guidata dal padre Giuseppe e portata avanti dai figli Santino e Benito. L'intento del volume è dare lustro a una famiglia, quella dei Vailetti, che ha caratterizzato la pittura figurativa e di paesaggio nella tradizione artistica del lodigiano. Giuseppe Vailetti (1889 - 1950) è stato caposcuola di una forma espressiva che ha coinvolto anche i due figli, Santino e Benito di cui esiste una vasta e qualificata produzione presso collezioni pubbliche e private.
Nel volume, oltre a un ricco apparato iconografico con più di 100 tavole corredate da una dettagliata scheda anagrafica, sarà presente un'interessante conversazione con Maria Emilia Maisano Moro del FAI. Il saggio principale di commento all'opera pittorica di questa famiglia di pittori porterà invece la firma della studiosa Sara Fontana.
Giuseppe Vailetti formatosi alla Scuola Libera del Nudo presso l'Accademia di Belle Arti di Brera a Milano intraprende la professione di decoratore, e insegna disegno ornamentale e decorazione ceramica nelle scuole professionali di Lodi. Realizza la sua prima mostra nel 1922, esponendo paesaggi nitidi e poetici della campagna lodigiana e prosegue con l'attività espositiva, partecipando, nel 26, alla Mostra Nazionale d'Arte a Milano. Diviene presto il pittore di paesaggio per eccellenza sul territorio e trasmette il mestiere ai due figli Santino (1927 - 1969) e Benito (1934 - 2003), che poi frequenteranno la Scuola Libera del Nudo all'Accademia di Brera e si faranno conoscere per paesaggi simili a quelli del padre. Muore il 31 agosto del 1950 e dopo qualche giorno, all'inaugurazione del Premio Città di Lodi gli viene dedicato uno spazio di particolare rilievo. Il Museo civico di Lodi gli dedicherà una mostra retrospettiva nel 1962.
Maria Emilia Maisano Moro è nata a Lodi, e si è laureata in Lettere Moderne presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha insegnato negli Istituti Superiori di Lodi e provincia la St







i libri che interessano a chi ha i tuoi gusti





Altre Informazioni

ISBN:

9788871796529

Condizione: Nuovo
Collana: CATALOGHI DI MOSTRA
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 104






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X