I Nomi Dei Fiumi, Dei Monti, Dei Siti - Beretta Claudio | Libro Hoepli 01/2002 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

beretta claudio - i nomi dei fiumi, dei monti, dei siti

I NOMI DEI FIUMI, DEI MONTI, DEI SITI STRUTTURE LINGUISTICHE PREISTORICHE (EDIZIONE BILINGUE)




Disponibilità: solo 1 copia disponibile, compra subito!

Se ordini entro 1 ora e 16 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express



PREZZO
30,00 €
NICEPRICE
25,50 €
SCONTO
15%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

HOEPLI

Pubblicazione: 01/2002





Sommario

L’autore ha constatato in tutto il Mondo Antico (Africa, Asia, Europa) grandi sistemi naturali (res) di fiumi, monti, siti ai quali l’uomo preistorico ha dato dei nomi (nomina) diversi, ma che formano sotto-sistemi all’interno dei quali queste forme sono paragonabili fra di loro. Il testo propone un’analisi approfondita di queste strutture linguistiche preistoriche comuni presenti nei toponimi di tutto il mondo.




Trama

L’autore ha constatato in tutto il Mondo Antico (Africa, Asia, Europa) grandi sistemi naturali (res) di fiumi, monti, siti ai quali l’uomo preistorico ha dato dei nomi (nomina) diversi, ma che formano sotto-sistemi all’interno dei quali queste forme sono paragonabili fra di loro. Ne sono esempio il Congo, fiume (Gambia, Zambesi, Gange, Me-Kong, jiang, joki); kur, monte (sumerico e accadico kur, arabo ed ebraico hahr, slavo gora, celtico jorat) ecc.
Questi sub-sistemi si estendono a tutto il Mondo Antico con una struttura costante: determinante-determinato, come in Liguria il nome proprio di fiume Pennavaira, il cinese (mongolico) shan-jiang e il tedesco moderno Bergstrom, tutti col medesimo significato: monte-fiume, cioè ’il fiume che viene dal monte’.
L’estensione di questi sub-sistemi, dal mondo mongolico, che ci conserva forme antichissime, al sumerico, al pre-semitico, al pre-indoeuropeo, permette l’ipotesi che questi nomi risalgano ad una fase preistorica monosillabica e agglutinante, come lo è ancora oggi il cinese, ipotesi suffragata dalla linguistica, dalla genetica e dalla paletnologia odierne.




Autore

C. Beretta lavora da lungo tempo su due temi: il dialetto di Milano e la ricerca toponomastica. È stato per molti anni consigliere e presidente del Circolo Filologico Milanese, come pure del Centro Camuno di Studi Preistorici. Nell’ambito del milanese ha pubblicato una Grammatica (1980, ’84, ’98), una Letteratura (1985-1997) ed ha diretto importanti lavori come: I quatter Vangeli (19957), C.M. Maggi (1999), Dizionario Milanese (2001). In campo linguistico: I graffiti camuni come elementi linguistici (1991), Polivalenza semantica del graffito (1993), Toponomastica in Valcamonica e Lombardia (1997) oltre al presente saggio.







Altre Informazioni

ISBN:

9788820330989

Condizione: Nuovo
Collana: LINGUISTICA
Dimensioni: 21x28,5 cm
Formato: Copertina plasticata
Pagine Arabe: 340
Pagine Romane: XX






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X