Non Sei Piu' Mio Padre - Cantarella Eva | Libro Feltrinelli 11/2015 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

cantarella eva - non sei piu' mio padre

NON SEI PIU' MIO PADRE IL CONFLITTO TRA GENITORI E FIGLI NEL MONDO ANTICO




Disponibilità: Normalmente disponibile in 5 giorni


PREZZO
14,00 €
NICEPRICE
11,90 €
SCONTO
15%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Feltrinelli

Pubblicazione: 11/2015





Note Editore

L'esplosione dei conflitti familiari, in particolare quelli generazionali, contrariamente a quanto a volte si sente dire, non è un fatto legato alla modernità. Al contrario, è un argomento sempre presente nelle fonti antiche. Per cominciare, è l'argomento dei miti più antichi di cui siamo a conoscenza, vale a dire dei miti teogonici greci, e non solo.
Eva Cantarella insegue i modelli e la trasformazione dei modelli relazionali padri/figli attraverso il mito, il poema omerico, la tragedia classica, le regole promosse dalla polis ateniese. Dalla Grecia a Roma. Dalla famiglia patriarcale (in primis quella di Zeus) ai primi esempi di famiglia mononucleare (nella società romana). Ma i problemi, le ribellioni, le drastiche e a volte sanguinose reazioni al potere paterno, che sembrano restare nell'ambito familiare, diventano un serio problema generazionale anche nella vita pubblica: valga per tutte la contrapposizione tra il giovane Alcibiade e il vecchio Nicia, accusato di rappresentare un modello "da rottamare". Ci sono tutti i topoi del caso: la leggerezza e l'irresponsabilità dei giovani, la loro mancanza di prudenza, sostenuta dagli anziani, l'entusiasmo e il vigore vantati dai ragazzi.
Con la consueta destrezza narrativa, Eva Cantarella dispone le storie attinte dalle fonti con il gusto dimostrativo di un grande retore classico e con la pensosa leggerezza del narratore.




Prefazione

Si è parlato e si parla di "evaporazione" o di scomparsa del padre, di figli che perdono l'orientamento dell'autorità. Si tratta di un fenomeno che ha solo a che fare con i tempi nostri? Eva Cantarella va a cercare i conflitti generazionali nel mito e nella letteratura classica. Se la storia è magistra vitae, conoscerla non è solo vana curiosità: è un arricchimento che può aiutare a capire il presente.




Trama

A fronte della crisi del concetto stesso di famiglia e di atroci episodi di cronaca che hanno scosso i parametri del rapporto genitori-figli, Eva Cantarella è venuta interrogandosi, forte dei suoi strumenti di studiosa del diritto e della cultura antica, sulla storia di quel rapporto che, insieme alla dinamica degli affetti, porta inevitabilmente con sé tensioni, conflitti, e molto spesso violenza. Questa conflittualità sembra legata alla sola modernità ma affonda le sue radici lontano: nei miti teogonici, nella famiglia patriarca nelle storie, spesso sanguinose, che la letteratura testimonia con straordinaria evidenza; nella mitologia, nei poemi omerici e nella tragedia classica, dove il tema della famiglia diventa il teatro pieno d'ombre della ferocia, della vendetta, della ribellione. Un teatro che, se a tutta prima parrebbe non implicare uno scontro generazionale, in realtà lo contiene, lo nutre, lo agita. Ecco allora che il conflitto, così presente nell'attuale agenda politica, si lascia leggere anche alle origini della nostra civiltà là dove i giovani entrano in rotta di collisione con la gerontocrazia. Secondo modalità e procedure che la lettura del mondo antico porta progressivamente alla luce. Una volta di più Eva Cantarella si rivela affascinante evocatrice di personaggi e di storie, da Crono, signore dei Titani, divoratore dei suoi stessi figli, a Teseo, il parricida che uccide il proprio figlio...




Autore

Eva Cantarella ha insegnato Diritto romano e Diritto greco all'Università di Milano ed è global professor alla New York University Law School. Tra le sue opere ricordiamo: I supplizi capitali. Origine e funzioni delle pene di morte in Grecia e a Roma (1991, 2005), Il ritorno della vendetta. Pena di morte: giustizia o assassinio? (2007), I comandamenti. Non commettere adulterio (con Paolo Ricca; 2010), "Sopporta, cuore...". La scelta di Ulisse (2010). Per Feltrinelli ha pubblicato Passato prossimo. Donne romane da Tacita a Sulpicia (1996), Itaca. Eroi, donne, potere tra vendetta e diritto (2002, premi Bagutta e Fort Village), L'amore è un dio. Il sesso e la polis (2007, premio Città di Padova per la saggistica; "Audiolibri – Emons Feltrinelli", 2011), Dammi mille baci. Veri uomini e vere donne nell'antica Roma (2009), L'ambiguo malanno. Condizione e immagine della donna nell'antichità greca e romana (2010), l'edizione rivista de I supplizi capitali (2011),Pompei è viva (con Luciana Jacobelli; 2013), Perfino Catone scriveva ricette (2014) e ha tradotto Le canzoni di Bilitis (2010) di Pierre Louÿs. Nella collana digitale "Zoom" è uscito L'aspide di Cleopatra (2012).







Altre Informazioni

ISBN:

9788807491917

Condizione: Nuovo
Collana: VARIA
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 151






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X