Essere Felici - Rank Otto | Libro Castelvecchi 05/2015 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

rank otto - essere felici

ESSERE FELICI LA FORZA CREATIVA DELLA VOLONTA'




Disponibilità: Normalmente disponibile in 20 giorni


PREZZO
16,50 €
NICEPRICE
8,25 €
SCONTO
50%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


ALTRI FORMATI

Disponibile anche in formato eBook al prezzo di 8,49 €





Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Castelvecchi

Pubblicazione: 05/2015





Note Editore

Per Otto Rank, uno dei fondatori della psicoanalisi, il desiderio di felicità è fondamentale per la formazione del soggetto e non deve essere represso, ma anzi aiutato ad esprimersi.
Rank introduce il «materno» quale superamento dell'Edipo freudiano e, anticipando Winnicott e Melanie Klein, sviluppa per primo la relazione madrebambino.
In questo saggio del 1929, scritto dopo il distacco da Sigmund Freud, lo psicologo si concentra sul rapporto tra mondo interiore e realtà esterna, delineando così un conflitto che interessa tanto l'individuo quanto la storia della civiltà e proponendo la figura dell'artista come modello esistenziale.
Questo libro, curato dal maggior esperto italiano dell'opera di Otto Rank, presenta una scelta commentata del carteggio tra Freud e Rank, inedito in italiano.




Prefazione

«La liberazione non potrà mai essere trovata nella realtà o attraverso di essa, ma solamente in noi stessi e attraverso di noi»

«Otto Rank porta nell'arena freudiana popolata di Padri il regno perturbante delle Madri e le elegge quali protagoniste e fondatrici della psicologia del cucciolo d'uomo» FRANCESCO MARCHIORO

«Avverto in Otto Rank un artista, un'intelligenza resa chiaroveggente dal sentimento. Adopera lo stesso linguaggio degli altri ma va oltre le loro teorie: scrive da filosofo» ANAÏS NIN




Trama

Per Otto Rank il lavoro analitico, fondato sulla relazione trasformativa di terapeuta e paziente, non deve limitarsi alla comprensione del passato, ma sviluppare la creatività per puntare alla costruzione di un presente felice. Nel 1929, affrontando in questo saggio i temi della felicità e della cura, l'autore assume la volontà quale ponte tra inconscio e coscienza e inaugura una corrente nietzschiana-freudiana alternativa all'approccio scientista della psicoanalisi di Sigmund Freud. Come scrive Francesco Marchioro nella sua prefazione, "la volontà rankiana costituisce l'aspetto creativo della personalità, ha il carattere dell'affermazione di sé nell'esperienza di superamento dell'eredità familiare, dei molteplici problemi esistenziali e nevrotici della modernità". In appendice, vengono pubblicati lo scritto "Schopenhauer, sulla pazzia e due Conferenze americane", fino ad oggi inedite in Italia.




Autore

OTTO RANK (Vienna, 1884 – New York, 1939) Psicologo e psicoanalista austriaco, fu uno degli assistenti più vicini di Sigmund Freud e membro dell'Associazione Psicoanalitica, fino alla rottura dovuta soprattutto alla rilevanza assegnata da Rank al trauma della nascita. Nello sviluppo della sua ricerca il mito, l'arte e la creatività hanno un ruolo preminente, mentre la prassi terapeutica si basa su una relazione paritaria con il paziente. Tra le sue opere ricordiamo anche Il trauma della nascita, Il doppio e Il mito della nascita dell'eroe.







Altre Informazioni

ISBN:

9788869441295

Condizione: Nuovo
Collana: LE NAVI
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 145






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X