E Susanna Non Vien. Amore E Sesso In Mozart - Bentivoglio Leonetta; Bramani Lidia | Libro Feltrinelli 10/2014 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

bentivoglio leonetta; bramani lidia - e susanna non vien. amore e sesso in mozart

E SUSANNA NON VIEN. AMORE E SESSO IN MOZART

;




Disponibilità: solo 1 copia disponibile, compra subito!

Se ordini entro 11 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express



PREZZO
16,00 €
NICEPRICE
10,40 €
SCONTO
35%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre 29,00 €.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Feltrinelli

Pubblicazione: 10/2014





Note Editore

Possono dei capolavori settecenteschi illuminare il nostro presente? Magari proponendo concezioni rivoluzionarie sull'amore, capaci di delineare una mappa di sentimenti ed eros tuttora attuale e riconoscibilissima? Attraverso la sua trilogia "italiana", creata con il librettista Lorenzo Da Ponte, Wolfgang Amadeus Mozart, durante il Secolo dei lumi, ha dimostrato di poterlo fare. È il miracolo determinato da quel corpus di opere, connesse in profondità tra loro, costituito dalle Nozze di Figaro, Don Giovanni e Così fan tutte, la cui ideologia appare straordinariamente aperta e preveggente riguardo al tema dell'amore, poiché anticonformista e sorretta da un vigoroso femminismo ante litteram. Da tale prospettiva Leonetta Bentivoglio e Lidia Bramani guidano il lettore verso una teoria degli affetti basata su una visione libera, disincantata e trasgressiva del rapporto amoroso. Esplorano le musiche e i libretti con limpidezza e ricchezza di riferimenti, legano le opere agli incontri del compositore, alle sue frequentazioni, ai legami che aveva con le sue donne (madre, moglie, sorella, amiche), scandagliano fra le sue letture preferite. Alla messa a fuoco dei ritratti femminili (fra gli altri: la "sorellanza" che unisce la Contessa a Susanna nelle Nozze di Figaro, il masochismo e la coazione a ripetere di Donna Elvira, l'indocilità di Donna Anna in Don Giovanni, e ancora la spavalda "singletudine" della Despina di Così fan tutte) le autrici spingono la loro lettura sino a dove si "rompe" il confine settecentesco e si avverte la straordinaria forza anticipatoria della teoria degli affetti mozartiana.




Prefazione

Attento alla sostanza narrativa del trittico e a quella musicale, il libro parla a un pubblico di lettori non specialisti. Parla di donne, parla del genio che le ha amate e guida nel suo mondo appassionati e profani.




Trama

Possono dei capolavori settecenteschi illuminare il presente, delineando una mappa di sentimenti ed eros tuttora attuale? Attraverso la trilogia di opere creata col librettista Lorenzo Da Ponte, Wolfgang Amadeus Mozart ha dimostrato di sì. In quel corpus miracoloso costituito da "Nozze di Figaro", "Don Giovanni" e "Così fan tutte", il compositore ha scandagliato profeticamente ogni aspetto dell'amore, affrontando problemi come la violenza sulla popolazione femminile e la trappola in cui cadono le "donne che amano troppo". Ha prospettato temi avveniristici come la possibilità di amare più persone, il sesso in adolescenza e nella quarta età, la scelta di essere single, la propensione alla bisessualità. Le autrici esplorano, con rigore scientifico e prosa leggera e acuminata, questo perfetto congegno musicale tripartito: ne legano i contenuti politici e sociali alla vita di Mozart (ai suoi rapporti, alle sue frequentazioni, alle sue letture), mettono a fuoco l'anticonformismo e la preveggenza delle figure femminili, seguono le indicazioni sull'innocenza dell'adulterio dettate dallo scambio di coppie in "Così fan tutte", mostrano i falsi miti del dongiovannismo. Ne deriva un universo che parla agli eterosessuali e agli omosessuali, a chi ha conquistato un'estasi monogamica non obbligata, ai poliamoristi in guerra con l'ipocrisia e agli amanti clandestini refrattari alla mistica della trasparenza.




Autore

Leonetta Bentivoglio è critica, saggista e giornalista. Specialista in danza e teatro, è consulente di prestigiosi festival e manifestazioni teatrali e musicali in Italia e all'estero. Dal 1992 è inviato speciale del quotidiano "la Repubblica". Tra i suoi libri: La danza contemporanea (Longanesi, 1985), Il teatro di Pina Bausch (Ubulibri, 1991), Una volta (dedicato a Wim Wenders; Socrates, 1993), Il mio Verdi (Socrates, 2000), Vieni, balla con me (dedicato a Pina Bausch; Barbès 2008).
Lidia Bramani ha studiato pianoforte, oboe e composizione al Conservatorio Giuseppe Verdi e si è laureata in Lingua e letteratura greca con Dario Del Corno. Collaboratrice delle più importanti istituzioni musicali italiane e straniere, ha pubblicato fra l'altro: Claudio Abbado. Musica sopra Berlino. Conversazione con Lidia Bramani (Bompiani, 1998; 2000), Mozart massone e rivoluzionario (Bruno Mondadori, 2005). Ha curato i Canti di viaggio di Hans Werner Henze (il Saggiatore, 2006).







Altre Informazioni

ISBN:

9788807491719

Condizione: Nuovo
Collana: Feltrinelli
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 283






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X