Come Donna Innamorata - Santagata Marco | Libro Guanda 02/2015 - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

santagata marco - come donna innamorata

COME DONNA INNAMORATA




Disponibilità: Normalmente disponibile in 10 giorni

PREZZO
€ 16,50
NICEPRICE
€ 14,02
SCONTO
15%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre € 29,00.


Pagabile anche con App18 Bonus Cultura e Carta Docenti


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Editore:

Guanda

Pubblicazione: 02/2015








Note Editore

Come si può continuare a scrivere, quando la morte ti ha sottratto la tua Musa? Questo è il dilemma in cuisi trova Dante l'8 giugno 1290, davanti alla sua Beatrice che riposa nel sonno eterno. Non rivedrà mai più i suoi occhi di smeraldo e il suo sorriso. Ora, tutto cambia. Da questo drammatico incipit prende vita, nell'intenso romanzo storico di Marco Santagata, il racconto della più grande storia d'amore letteraria di tutti i tempi. Dal primo incontro di Dante con Bice alla crisi umana e letteraria conseguente alla sua morte fino all'ispirazine per una nuova opera, nel 1314, già in esilio: la Divina Commedia. È un Dante privato e appassionato quello che Marco Santagata ci racconta in queste pagine, restituendo le atmosfere, le parole, le inquietudini di un Medioevo vivido e vicino. Un Dante che si confronta con l'amore, l'amicizia, la famiglia, il tradimento. Con la paura di non farcela a comporre il suo capolavoro e con l'ambizione del successo. Il sommo poeta come non l'abbiamo mai incontrato: vicino, vero, straordinariamente contemporaneo.




Prefazione

FINALISTA PREMIO STREGA 2015

Bice non era quel che si dice una bellezza. Molte giovani di Firenze la superavano in avvenenza. La fonte del suo fascino erano gli occhi: verdi, scintillanti, conferivano all'incarnato madreperlaceo una straordinaria luminosità. E il sorriso: fresco, spontaneo, appena velato di tristezza. Non era neppure una dama particolarmente brillante. Nelle feste e nei conviti, dove compariva quasi sempre senza il marito, per la maggior parte del tempo restava in silenzio, ma, interrogata, rispondeva con una voce sottile straordinariamente armoniosa. Sulle labbra le fioriva un dolcissimo sorriso e gli occhi posavano sull'interlocutore uno sguardo di una serenità che ammaliava.
Lui, come tutti, ne era soggiogato. Ma quell'incanto poteva essere chiamato amore?




Trama

Come si può continuare a scrivere quando la morte ti ha sottratto la tua Musa? È questo l'interrogativo che, l'8 giugno 1290, tormenta Dante Alighieri, giovane poeta ancora alla ricerca di una sua voce, davanti alle spoglie di Beatrice Portinari. Da quel momento tutto cambierà: la sua vita come la sua poesia. Percorrendo le strade di Firenze, Dante rievoca le vicissitudini di un amore segnato dal destino, il primo incontro e l'ultimo sguardo, la malìa di una passione in virtù della quale ha avuto ispirazione e fama. È sgomento, il giovane poeta; e smarrito. Ma la sorte gli riserva altri strali. Mentre le trame della politica fiorentina minacciano dapprima i suoi affetti - dal rapporto con la moglie Gemma all'amicizia fraterna con Guido Cavalcanti - e poi la sua stessa vita, Dante Alighieri fa i conti con le tentazioni del potere e la ferita del tradimento, con l'aspirazione alla gloria letteraria e il timore di non riuscire a comporre il suo capolavoro... È un Dante intimo, rivelato nella sua fragilità ma anche nella potenza della sua visione del mondo, quello che Marco Santagata mette in scena in un romanzo che restituisce le atmosfere, le parole, le inquietudini di un Medioevo vivido e vicino. Il sommo poeta in tutta la sua umanità: lacerato dall'amore, tormentato dall'ambizione, ardentemente contemporaneo.




Autore

Marco Santagata(Zocca, 1947) è uno scrittore, critico letterario e docente universitario italiano, vincitore del Premio Campiello nel 2003 con Il maestro dei santi pallidi e del Premio Stresa di Narrativa con L'amore in sé nel 2006. Laureatosi all'Università di Pisa, si è poi specializzato alla Normale in letteratura italiana, nel 1970. Divenuto negli anni docente universitario di fama internazionale, pubblica numerose ricerche scientifiche e diversi romanzi. Ha pubblicato Papà non era comunista, Il maestro dei santi pallidi, L'amore in sé, Il salto degli Orlandi, Voglio una vita come la mia e Dante, Il romanzo della sua vita. Da alcuni anni fa parte della Giuria della Sezione Narrativa del Premio Nazionale Letterario Pisa.







Altre Informazioni

ISBN:

9788823510821

Condizione: Nuovo
Collana: NARRATORI DELLA FENICE
Dimensioni: 224 x 24 x 151 mm
Formato: Rilegato
Pagine Arabe: 175






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X