Artista Sovrano. L'arte Contemporanea Come Festa E Mibilitazione - Frazzetto Giuseppe - Fausto Lupetti Editore - Libro - HOEPLI.it


home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

frazzetto giuseppe - artista sovrano. l'arte contemporanea come festa e mibilitazione

ARTISTA SOVRANO. L'ARTE CONTEMPORANEA COME FESTA E MIBILITAZIONE




Disponibilità: solo 1 copia disponibile, compra subito!

Se ordini entro 2 ore e 51 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express


PREZZO
€ 15,00
NICEPRICE
€ 12,75
SCONTO
15%



SPEDIZIONE GRATIS
con corriere veloce per acquisti oltre € 29,00.


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Pubblicazione: 10/2017





Trama

Nella sua breve misura, questo libro offre un profilo originale dell'arte novecentesca e attuale (esemplificata da proposte di protagonisti come Abramovic, Banksy, Beuys, Duchamp, Kandinskij, Picabia, Schneemann, Smithson, Viola, Woodman). L'accostamento storico e teorico alla straordinaria avventura di un'arte innervata nella complessità tardomoderna delinea uno scenario di profondi cambiamenti: mutata o dissolta la nozione di opera, trasformata l'implicazione di senso, destituita di significato la tradizionale situazione dell'artista. Ed ecco che al vagheggiamento di un'arte come prassi finalmente libera, sganciata da ogni presupposto e da qualsiasi finalità (l'arte come festa) si contrappone la nozione di un'arte come ricerca oggettiva, legata a un percorso ineluttabile fra il suo passato e il suo futuro. Emerge così la figura dell'artista sovrano, in opposizione all'artista mobilitato a seguire un dover-essere di volta in volta connesso al medium, alla comunicazione, al sistema dell'arte. Ma si tratta solo della prima coppia di opposti, giacché l'analisi segue il percorso di un'arte che vuole concentrarsi su se stessa, mentre altre metodiche scommettono su un'arte che si incontra con la vita fino a confluirvi. E non basta, dato che le metamorfosi del vissuto operano una spinta contraria, saldandosi con la sopravvalutazione del potere liberatorio non solo dell'esperienza estetica ma anche (anzi soprattutto) dell'attività artistica. All'artista sovrano si affianca cosi il suo doppio qualunque, anche lui impigliato nel duplice legame fra una sperata festa e un'implicita mobilitazione. Solidissima ma tutt'altro che accademica, l'argomentazione apre squarci imprevisti sui nessi fra arte e lavoro, fra le attitudini creative e la biopolitica, fra le ansie della vita di tutti i giorni e i tentativi d'un loro riscatto mediante l'arte.




Consigliati dai Librai

L'INVENZIONE DEL NUOVO. MODI DELL'ARTE CONTEMPORANEA
Solitari come nuvole. Arte e artisti in Sicilia nel '900
HO FINALMENTE CAPITO L'ITALIA
WOLFANGO. OLTRE I COLORI
RICERCHE DI STORIA DELL'ARTE 123. RIVISTA QUADRIMESTRALE/ANNO 2017




Altre Informazioni

ISBN: 9788868741730
Condizione: Nuovo
Collana: FORMAZIONE E UNIVERSITA
Formato: Brossura
Pagine Arabe: 207






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X