home libri books Fumetti ebook dvd top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

strinati claudio - 1760-1960. il disegno. breve viaggio da fragonard a beuys

1760-1960. IL DISEGNO. BREVE VIAGGIO DA FRAGONARD A BEUYS Roma, Castel Sant'Angelo, 5 marzo - 3 maggio 2009




Disponibilità: Normalmente disponibile in 10 giorni


PREZZO
31,50 €
NICEPRICE
29,92 €
SCONTO
5%



Questo prodotto usufruisce delle SPEDIZIONI GRATIS
selezionando l'opzione Corriere Veloce in fase di ordine.


Pagabile anche con 18App Bonus Cultura e Carta del Docente


Facebook Twitter Aggiungi commento


Spese Gratis

Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Pubblicazione: 03/2009





Note Libraio

Nel 1761 Fragonard è a Bologna per copiare un capolavoro di Guido Reni, la tela con I Santi Pietro e Paolo ora conservata presso la Pinacoteca di Brera: lavora su commissione di un eccentrico intellettuale francese, l'Abbe de Saint-Non, che vuol realizzare un libro sulle bellezze d'Italia. 26 anni dopo Wolfgang von Goethe inizia il famoso Italianische Reise - Il Viaggio in Italia -, e riprende alcune delle vedute più belle in una indimenticabile serie di disegni e acquarelli, tra cui una veduta di colline nel nord della Campania. Nel 1886 Cézanne disegna la rottura della sua amicizia con Zola: il poeta è rappresentato con gli occhi chiusi, vicino al suo volto ci sono una lampada spenta - simbolo della fine dell'ispirazione -, il faldone di un romanzo in cui Zola denigra il pittore e un piccolo bacile che compare in diverse foto sulla scrivania dello scrittore. Nel 1968 Masson disegna un grande manifesto - ispirato a Guernica - per la Giornata degli Intellettuali contro la guerra del Vietnam. Sono solo quattro degli straordinari 36 disegni esposti a Castel Sant'Angelo dal 5 marzo al 3 maggio 2009: una selezione che ci fa attraversare due secoli di storia dell'arte in Europa in compagnia di molti dei più famosi artisti. La mostra - che si tiene significativamente nel prezioso spazio cinquecentesco della Biblioteca di Papa Paolo III Farnese - ha due obiettivi: far capire i principali cambiamenti di stile nell'arte moderna e far conoscere il Progetto Linea. Linea, infatti, è il primo progetto in Italia dedicato all'ampliamento delle collezioni grafiche pubbliche. Linea identifica disegni di particolare rilievo conservati in collezione privata e - in accordo con i proprietari e sulla base del Codice dei Beni Culturali (Dlgs 42/2004) - li trasferisce come prestiti di lungo periodo a collezioni pubbliche. Tra i trasferimenti più notevoli, un foglio di Raffaello alla Pinacoteca Nazionale di Bologna. La mostra, presentata dal Soprintendente al Polo Museale Romano, Claudio Strinati, esce con un catalogo di 128 pagine, inNel 1761 Fragonard è a Bologna per copiare un capolavoro di Guido Reni, la tela con I Santi Pietro e Paolo ora conservata presso la Pinacoteca di Brera: lavora su commissione di un eccentrico intellettuale francese, l'Abbe de Saint-Non, che vuol realizzare un libro sulle bellezze d'Italia. 26 anni dopo Wolfgang von Goethe inizia il famoso Italianische Reise - Il Viaggio in Italia -, e riprende alcune delle vedute più belle in una indimenticabile serie di disegni e acquarelli, tra cui una veduta di colline nel nord della Campania. Nel 1886 Cézanne disegna la rottura della sua amicizia con Zola: il poeta è rappresentato con gli occhi chiusi, vicino al suo volto ci sono una lampada spenta - simbolo della fine dell'ispirazione -, il faldone di un romanzo in cui Zola denigra il pittore e un piccolo bacile che compare in diverse foto sulla scrivania dello scrittore. Nel 1968 Masson disegna un grande manifesto - ispirato a Guernica - per la Giornata degli Intellettuali contro la guerra del Vietnam. Sono solo quattro degli straordinari 36 disegni esposti a Castel Sant'Angelo dal 5 marzo al 3 maggio 2009: una selezione che ci fa attraversare due secoli di storia dell'arte in Europa in compagnia di molti dei più famosi artisti. La mostra - che si tiene significativamente nel prezioso spazio cinquecentesco della Biblioteca di Papa Paolo III Farnese - ha due obiettivi: far capire i principali cambiamenti di stile nell'arte moderna e far conoscere il Progetto Linea. Linea, infatti, è il primo progetto in Italia dedicato all'ampliamento delle collezioni grafiche pubbliche. Linea identifica disegni di particolare rilievo conservati in collezione privata e - in accordo con i proprietari e sulla base del Codice dei Beni Culturali (Dlgs 42/2004) - li trasferisce come prestiti di lungo periodo a collezioni pubbliche. Tra i trasferimenti più notevoli, un foglio di Raffaello alla Pinacoteca Nazionale di Bologna. La mostra, presentata dal Soprintendente al Polo Museale Romano, Claudio Strinati, esce con un catalogo di 128 pagine, inNel 1761 Fragonard è a Bologna per copiare un capolavoro di Guido Reni, la tela con I Santi Pietro e Paolo ora conservata presso la Pinacoteca di Brera: lavora su commissione di un eccentrico intellettuale francese, l'Abbe de Saint-Non, che vuol realizzare un libro sulle bellezze d'Italia. 26 anni dopo Wolfgang von Goethe inizia il famoso Italianische Reise - Il Viaggio in Italia -, e riprende alcune delle vedute più belle in una indimenticabile serie di disegni e acquarelli, tra cui una veduta di colline nel nord della Campania. Nel 1886 Cézanne disegna la rottura della sua amicizia con Zola: il poeta è rappresentato con gli occhi chiusi, vicino al suo volto ci sono una lampada spenta - simbolo della fine dell'ispirazione -, il faldone di un romanzo in cui Zola denigra il pittore e un piccolo bacile che compare in diverse foto sulla scrivania dello scrittore. Nel 1968 Masson disegna un grande manifesto - ispirato a Guernica - per la Giornata degli Intellettuali contro la guerra del Vietnam. Sono solo quattro degli straordinari 36 disegni esposti a Castel Sant'Angelo dal 5 marzo al 3 maggio 2009: una selezione che ci fa attraversare due secoli di storia dell'arte in Europa in compagnia di molti dei più famosi artisti. La mostra - che si tiene significativamente nel prezioso spazio cinquecentesco della Biblioteca di Papa Paolo III Farnese - ha due obiettivi: far capire i principali cambiamenti di stile nell'arte moderna e far conoscere il Progetto Linea. Linea, infatti, è il primo progetto in Italia dedicato all'ampliamento delle collezioni grafiche pubbliche. Linea identifica disegni di particolare rilievo conservati in collezione privata e - in accordo con i proprietari e sulla base del Codice dei Beni Culturali (Dlgs 42/2004) - li trasferisce come prestiti di lungo periodo a collezioni pubbliche. Tra i trasferimenti più notevoli, un foglio di Raffaello alla Pinacoteca Nazionale di Bologna. La mostra, presentata dal Soprintendente al Polo Museale Romano, Claudio Strinati, esce con un catalogo di 128 pagine, in










Altre Informazioni

ISBN:

9788863890280

Condizione: Nuovo


Dicono di noi