home libri books ebook dvd e film top ten sconti 0 Carrello


Torna Indietro

de bortoli ferruccio - poteri forti (o quasi)

POTERI FORTI (O QUASI)

MEMORIE DI OLTRE QUARANT'ANNI DI GIORNALISMO




Disponibilità: IMMEDIATA

Se ordini entro 15 ore e 20 minuti, consegna garantita in 48 ore lavorative
scegliendo le spedizioni Express


PREZZO
€ 19,00
NICEPRICE
€ 16,15
SCONTO
15%


Facebook Twitter Aggiungi commento


Dettagli

Genere:Libro
Lingua: Italiano
Pubblicazione: 05/2017





Descrizione

LE COPIE FIRMATE DA FERRUCCIO DE BORTOLI SONO DISPONIBILI FINO A ESAURIMENTO SCORTE




Note Editore

Poteri forti (o quasi) è un libro di Ferruccio De Bortoli che racconta più di quarant'anni di storia del nostro paese attraverso un diario con un punto di vista particolare, di chi ha avuto il privilegio di viverlo da direttore del "Corriere della Sera" e del "Sole 24 Ore". Un libro scritto bene che è finito, come immaginabile, nel dibattito politico e nel ciclo mediatico a causa della rivelazione legata al caso Banca Etruria e a Maria Elena Boschi. Oltre agli interesanti riferimenti a casi di attualità, Poteri forti (o quasi) è un'attenta riflessione sul giornalismo raccontata da chi ha vissuto e scritto della storia italiana degli ultimi quarant'anni in prima persona. Un libro ben scritto, interessante e appassionato sull'Italia degli anni di piombo, di Tangentopoli, delle banche e di molto altro ancora.




Trama

Il diario, anche autocritico, dell'ex direttore del "Corriere della Sera" e del "Sole 24 Ore". Oltre quarant'anni di storia del nostro paese e del mondo vissuti da uno speciale punto di osservazione. Scena e retroscena del potere in Italia, dalla finanza alla politica e alle imprese, dai media alla magistratura, con i ritratti dei protagonisti, il ricordo di tanti colleghi, episodi inediti, fatti e misfatti, incontri, segreti, battaglie condotte sempre a testa alta e personalmente: per la prima volta Ferruccio de Bortoli, un punto di riferimento assoluto nel giornalismo internazionale, racconta e si racconta. Con molte sorprese. "I buoni giornalisti, preparati, esperti, non s'inventano su due piedi. Ci vogliono anni. Cronisti attenti che vadano a vedere i fatti con i loro occhi, non fidandosi dell'abbondanza di video, sms, tweet e post su Facebook. Che vivano le emozioni dei protagonisti, le sofferenze degli ultimi, le ragioni degli avversari e persino dei nemici. Che non siano mai sazi di verifiche, ammettano gli errori inevitabilmente frequenti, e conquistino la fiducia dei loro lettori e navigatori ogni giorno, ogni ora. Giornalisti indipendenti, con la schiena dritta, che non cedano alla comoda tentazione del conformismo. Dimostrandosi utili alla società e al loro paese non facendo mancare verità scomode e sopportando sospetti e insulti di chi non le vorrebbe sentire. È accaduto molte volte. Una classe dirigente responsabile affronta per tempo e al meglio i problemi seri che un giornalismo di qualità solleva. Certo, è scomodo, irritante. Qualche volta apparentemente dannoso. Ma quanti sono i danni di ciò che non abbiamo saputo o non abbiamo voluto vedere. Un buon giornalismo, in qualunque era tecnologica, rende più forte una comunità. Quando tace o deforma, la condanna al declino. Negli ultimi anni in Italia, salvo poche eccezioni, è successo esattamente questo."




Consigliati dai Librai

CONSAPEVOLI
GLI ANNI DEL TERRORE
IL GIORNO CHE VENNERO A PRENDERCI
IL TRAMONTO DI UNA NAZIONE
SAHARA, DESERTO DI MAFIE E JIHAD




Altre Informazioni

ISBN: 9788893441667
Collana: I FARI
Formato: Rilegato
Pagine Arabe: 330






Utilizziamo i cookie di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la navigazione, per fornire servizi e proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all’uso dei cookie.

X